IL SENSO DELLA VITA

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

tema svolto di   ITALIANO

A scuola stiamo affrontando l’arduo punto che, prima o poi, a tutti pone queste domande : qual è il senso della vita ? perché esisto ? che scopo ho io, una persona come tante altre, qui , sulla terra ?

Sono dei quesiti ai quali , per dare una risposta, bisogna “scavare” in profondità, leggendo, studiando, ma soprattutto capendo, poesie e racconti che contengono risposte, concrete o metaforiche.

Ed è tutto ciò che abbiamo fatto in classe, grazie ai professori ed al Don A.

Grazie a loro, ora, ho una visione più chiara sulla vita.

In questo modo riesco a capire il mondo ed a giudicarlo in modo differente rispetto a prima.

In aula ci hanno spiegato, in modo davvero accurato, le poesie di Leopardi, le mie preferite.

Ad esempio “Il canto notturno di un pastore errante dell’Asia” , a mio parere, spiega che Leopardi non riesce a capire il senso della vita e dice anche che , ormai, non spera più nella possibilità della nascita di cambiamenti, di amori, affetti …….

Questi interrogativi vengono ripetuti anche nell’Infinito, idillio della romantica drammaticità.

Studiando questi brani, capisco che Leopardi non aveva ancora compreso quale fosse il suo fine.

Collegandomi invece alla favola intitolata Lavabile, che narra di come un semplice peluche si ponga questi quesiti, riesco a capire che forse lo scopo della mia vita consista nell’essere complementare a qualcuno, non solo in campo amoroso, ma anche nel campo dell’amicizia, dell’altruismo, della felicità.

Su questi ultimi due punti vorrei fare una riflessione.

Madre Teresa, inizialmente, viveva come una nobile : ricchezza economica, possibilità di studiare , .…..

Secondo me , molti di noi non sono disposti a compiere sacrifici come ha fatto Lei: è ovvio ! La società di oggi è basata sul materialismo! Oggi tutti vogliono tutto e subito ! Non capiscono che non sono i soldi, i cellulari, le macchine, a dare la felicità. Io, sinceramente, penso che la vera felicità consista nell’”appartenere” a qualcuno, nel sapere che puoi essere d’aiuto agli altri, nell’avere una famiglia, dei genitori che si occupano di te : questa è la felicità;  i soldi hanno la loro importanza, certo, ma nella misura giusta !

Noi siamo come un lavoro di Dio , una specie di fazzoletto di cui solo Lui conosce l’ordito, il fine della nostra vita; per questo sta a noi scoprire qual è questo tanto ricercato scopo !

3^ media

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: