Il trattamento della devianza giovanile

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

L’approccio psicosociale orientato in senso ecologico e cognitivo comportamentale

di Giacinto Froggio

Milano, Franco Angeli, 2010.

In Breve. Quello psico-sociale è un nuovo approccio esplicativo e trattamentale ai fenomeni devianti. Il volume illustra, anche attraverso la presentazione di diverse storie, non solo perché si fa ma anche come si conduce un trattamento ecologico o psico-sociale. Dal momento dell’assessment, a quello della ricostruzione della impalcatura sistemica fino all’intervento che viene definito sia nelle sue diverse fasi che nelle procedure e nelle tecniche.

 

Presentazione del volume

Le spiegazioni dei comportamenti delinquenziali giovanili hanno visto negli ultimi quindici anni l’emergere di un nuovo paradigma: quello psicosociale. Si tratta di un approccio esplicativo ai fenomeni devianti nel quale i temi dell’ecologia sociale, della teoria dei sistemi, della psicologia sperimentale e del filone cognitivo comportamentale trovano particolare spazio e contribuiscono a definire una psicologia della devianza con una sua dignità teorica.
Risulta così che i fenomeni devianti sono dei “comportamenti” appresi e mantenuti in contesti sistemici specifici come la famiglia, il quartiere, il gruppo dei pari, la scuola. A questi si va aggiungendo l’individuo stesso che viene compreso come uno dei sistemi in grado di interagire con gli altri ambienti e mantenere in tal modo le condotte problematiche.
Questo nuovo modo di intendere la devianza ha aperto così la strada ad una diversa modalità di intervento sui fenomeni. L’impostazione trattamentale che ne è nata è di carattere “complesso”, in grado cioè di intervenire per modificare l’architettura dei sistemi che gestiscono i problemi. Tale tipo di trattamento è noto in campo internazionale come “approccio ecologico”, un intervento che non è solamente psicoterapeutico o pedagogico o sociale ma nel quale rientrano diverse competenze (quella dello psicoterapeuta, dello psicologo, dell’educatore e di altre figure professionali) che lavorano unite in un gruppo di trattamento. Questo team segue l’individuo, la famiglia e tutte le persone coinvolte nella condotta deviante.
Il volume illustra, anche attraverso la presentazione di diverse storie, non solo perché si fa ma anche come si conduce un trattamento ecologico o psico-sociale: dal momento dell’assessment a quello della ricostruzione della impalcatura sistemica, fino all’intervento che viene definito sia nelle sue diverse fasi che nelle procedure e nelle tecniche sistemiche, in quelle cognitive e comportamentali.

 

Indice

Introduzione
Comprendere le condotte delinquenziali giovanili
(Che cos’è la delinquenza?; La delinquenza giovanile; Dinamica della delinquenza; Il corso di vita e lo sviluppo delle condotte delinquenziali; La human agency; Quale trattamento può essere efficace nel recupero della delinquenza giovanile?; Conclusione)
Intervenire sulle condotte delinquenziali giovanili. Dall’individuazione del comportamento a rischio alla valutazione dell’architettura dei sistemi
(Le mete del trattamento; L’assessment sistemico; Sviluppo delle ipotesi; Costruzione della linea base; L’intervento deve essere evolutivamente appropriato; L’intervento deve prestare particolare attenzione alle traiettorie e ai punti di svolta; Conclusione)
La famiglia
(Definizione di famiglia; La famiglia come sistema; Intervenire sul sistema famiglia; Lavorare sugli stili genitoriali; Conclusione)
La scuola
(L’importanza della scuola; I fattori che incidono sulle prestazioni scolastiche; Assessment delle difficoltà scolastiche; Come intervenire sul sistema scuola; Conclusione)
Il gruppo dei pari
(Il ciclo evolutivo dell’amicizia; Le abilità sociali; I gruppi di pari devianti; Famiglia e rapporti con i pari devianti; Assessment delle relazioni con i pari; Intervenire sulle capacità relazionali e sul “sistema pari”; Costruire uno stile genitoriale: aumentare il controllo; Conclusione)
L’individuo
(Il temperamento; Come intervenire sull’autocontrollo; L’approccio cognitivo comportamentale di Beck; Intervenire sulla rabbia e sul comportamento di aggressione; La responsabilità; Conclusione)
Conclusioni
Bibliografia.

 

L’autore

Giacinto Froggio, psicologo e psicoterapeuta, si occupa dall’inizio degli anni ’80 di devianza. Attualmente è docente stabilizzato presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Salesiana, sede decentrata di Viterbo “Istituto Superiore Universitario di Scienze Psicopedagogiche e Sociali Progetto Uomo” e presso il Consorzio Interuniversitario FO.R.T.UN.E. di Roma. Autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche, fra le quali: Psicosociologia del disagio e della devianza giovanile. Modelli interpretativi e strategie di recupero, Roma, Robuffo, 2002; Mangiare libertà o schiavitù? Milano, San Paolo, 1997; Bambino mio sognato, Milano, San Paolo, 2000

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: