Il visconte dimezzato


di Italo Calvino

brani scelti

C’era una guerra contro i turchi. Il visconte Medardo di Terralba, mio zio, cavalcava per la pianura di Boemia diretto all’accampamento dei cristiani. (incipit)
 

Nulla piace agli uomini quanto avere dei nemici e vedere se sono proprio come ci s’immagina. (cap. II)
 

Io ero intero e non capivo, e mi muovevo sordo e incomunicabile tra i dolori e le ferite seminati dovunque, là dove meno da intero uno osa credere. (cap VII)