Italia e forma di governo presidenziale – di Daniele Sammartino

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Il nostro futuro
Con l’espressione forma di governo si intende il diverso modo in cui si articola e si ripartisce il potere politico tra gli organi di vertice dello Stato (Parlamento, Governo e Capo dello Stato).
Accenno al “principio di separazione dei poteri” (introdotto da Montesquieu), per cui ciascun organo deve esercitare una sola funzione statale, senza interferenze reciproche.
L’Italia è attualmente una repubblica parlamentare; le principali caratteristiche di tale forma di governo sono:

  • la condivisione del potere tra l’esecutivo e il legislativo;
  • il Parlamento è l’unico organo rappresentativo del corpo elettorale;
  • l’esistenza della responsabilità politica del Governo nei confronti del Parlamento, che si esprime attraverso l’istituto della fiducia. Il Governo formula un indirizzo politico che si impegna a rispettare e di cui è responsabile solo dinanzi al Parlamento.Quest’ultimo può togliergli la fiducia in ogni momento;
  • Bicameralismo perfetto: la Camera e il Senato hanno gli stessi poteri e competenze. Ciò consente un’analisi accurata delle leggi, ma provoca spesso paralisi legislative.
  • il Capo dello Stato svolge funzioni di sola rappresentanza.
Si discute,ultimamente, della possibile instaurazione della forma di governo presidenziale/semi-presidenziale in Italia.Presentiamo questi due modelli, partendo dal sistema di governo presidenziale; le principali caratteristiche sono:
  • il Capo dello Stato è eletto direttamente dal popolo;
  • Il Presidente è sia Capo dello Stato sia Capo del Governo;
  • il Parlamento non può approvare una mozione di sfiducia che imponga le dimissioni dell’esecutivo.
Quando si parla di presidenzialismo l’esempio che viene spontaneo fare è quello degli USA. Il Presidente, per quanto riguarda il potete esecutivo, nomina e revoca i ministri, che rispondono solo a lui e che sono indipendenti dal Congresso ( Parlamento statunitense).Sia il Presidente sia il Parlamento sono eletti periodicamente dal popolo, esercitano poteri distinti e sono in posizione di netta separazione tra loro.
La forma di governo semi-presidenziale, invece, presenta tali caratteristiche principali ( mi riferisco al sistema francese):
  • Il Capo dello Stato e l’Assemblea Nazionale (una delle Camere del Parlamento francese) sono eletti direttamente dal popolo ;
  • IL Capo del Governo è ufficialmente il Primo Ministro, ma nella prassi il potere esecutivo è esercitato dal Capo dello Stato, che preside il Consiglio dei ministri. Si parla, perciò, di Governo bi-encefalo.In questa forma di governo il Presidente della Repubblica svolge un ruolo determinante nella determinazione dell’indirizzo politico (programma del Governo).
  • Il Presidente e il Governo possono rappresentare maggioranze diverse.
Chissà se un giorno ci ritroveremo a votare per il Capo dello Stato, eletto in Italia dal Parlamento in seduta comune integrato da 58 delegati dei Consigli regionali.



                                   

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: