La civiltà dei Babilonesi


schema di studio

di Maria Paola Viale

IL TEMPO 2.300 + 2.010 = 4.310 (anni fa). Infatti sono passati dai nostri giorni 4.310 anni.
Nel 2.300 a.C. I Babilonesi, guidati dal loro re Hammurabi si stabilirono a Babilonia. Nel 1.100 a.C furono sopraffatti dagli Assiri.

IL LUOGO MESOPOTAMIA ( Oggi nella città di Al Hillah, a 80 km da Baghdad, possiamo trovare le rovine dell’antica Babilonia)
à¢â‚¬¢ Anche i Babilonesi costruivano argini, bacini di riserva e canali per regolare ed utilizzare le acque dei due fiumi.
LE ORIGINI à¢â‚¬¢ Verso verso il 3.600 a.C. gli Amorrei, pastori nomadi della Siria, giunsero in Mesopotamia e fondarono Babilonia (o Babele in ebraico Bab-El, ossia Porta di Dio”.

LE ATTIVITࠁ I Babilonesi si dedicarono:
à¢â‚¬¢ All’agricoltura di grano, orzo ( ci facevano la birra), miglio, datteri, fichi, albicocche, mele, pere, pistacchi, ecc;
à¢â‚¬¢ Alla pastorizia da cui traevano latte, formaggi e carne;
à¢â‚¬¢ Alla pesca sia nei fiumi che nel mare del Golfo Persico;
à¢â‚¬¢ All’artigianato;
à¢â‚¬¢ Al commercio con Paesi lontani come l’India.

I CENTRI ABITATI Babilonia verrà considerata l’ombelico del mondo” perché centro di arte e cultura.
La sua Porta, decorata doro, si chiamava Ishtar (riproduzione al Pergamonmuseum di Berlino)
Rispetto alle città numeriche, Babilonia aveva i giardini pensili.

DENTRO LE MURA
à¢â‚¬¢ case
à¢â‚¬¢ Tempio ( ZIGGURAT) con la torre di Babele ed il Palazzo reale con mattoni smaltati
à¢â‚¬¢ Giardini pensili

FUORI DALLE MURA
Campi coltivati e villaggi contadini

LA SOCIETࠁ Leggendo il Codice di Hammurabi, gli storici hanno scoperto che il popolo babilonese era diviso in tre classi sociali.
Gli uomini liberi: proprietari di terre, sacerdoti, scribi, responsabili dell’esercito e ricchi mercanti.
Gli uomini semiliberi: artigiani, piccoli commercianti e contadini.
Gli schiavi: di solito prigionieri di guerra, i quali svolgevano i lavori più pesanti ed umili ed erano con-siderati come merci.

RELIGIONE RELIGIONE POLITEISTA – anche i Babilonesi credevano in tanti dèi” .
Le divinità più importanti erano Marduk, Ishtar, Nabu e Shamash. Marduk era il padre degli dèi e degli uomini; Ishtar era la grande madre.
LUOGO DI CULTO: il TEMPIO detto ZIGGURAT .

SCOPERTE E INVENZIONI Usavano la SCRITTURA CUNEIFORME
Primo CODICE DI LEGGI SCRITTE (CODICE DI HAMMURABI)
Tra le invenzioni:
à¢â‚¬¢ calendario , meridiana e il cubito ( sistema di misurazione)
Suddivisero il giorno in 24 h, lora in 60 minuti ed il minuto in 60 secondi
erano:
bravi medici, conoscitori delle erbe medicinali, chirurghi, ingegneri ed architetti.
Scoprirono la tintura, preparavano i cosmetici e i profumi .

ARTE E CULTURA à¢â‚¬¢ Mosaici e bassorilievi – Riproduzione della porta di Ishtar;
à¢â‚¬¢ Prime fonti scritte – Nascita di miti sulla creazione del mondo
à¢â‚¬¢ Musica – Con Verdi ricorderemo il Va pensiero”.

RAPPORTI CON ALTRI POPOLI à¢â‚¬¢ Importavano materie prime ed esportavano prodotti da loro confezionati

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria