“La congiura delle torri” di Francesco Fadigati, recensione di Luigi Gaudio

“La congiura delle torri” di Francesco Fadigati, recensione di Luigi Gaudio

Bergamo, XI secolo. Intorno alla nascente basilica di S. Maria Maggiore, una scorta di uomini coraggiosi e devoti si vota alla protezione del vescovo Gregorio. Fra di loro il giovane Folco dei Lamberti, in avvincente intreccio di amicizie e tradimenti, innamoramenti e la cruda esperienza della battaglia, inizia la sua avventura di uomo e cavaliere. Un romanzo storico, ora arricchito con le illustrazioni di Giovanni Bellina.