La corolla


di Maria Paola Viale

È formata da una serie di petali che hanno la funzione di attirare gli insetti impollinatori; per questo motivo hanno spesso colori sgargianti e secernono nettare e profumi intensi.

A seconda del numero dei petali, la corolla può essere dimera, ( 2 petali), trimera (3 petali), tetramera, (4 petali), pentamera (5 petali).
Così come per i sepali anche i petali possono essere saldati tra loro per tutta la loro lunghezza (corolla gamopetala) oppure essere liberi (corolla dialipetala).

La corolla, a  seconda della forma, può essere:

·  regolare – quando la corolla è simmetrica rispetto ad un punto o ad un asse, quindi ha diversi piani di simmetria (la tubulosa, la campanulata, limbutiforme, la crocifera, la rosacea, la cariofillacea, lorciolata);

·  irregolare – se gli elementi sono disposti casualmente su un solo piano di simmetria (la papillonacea, la labiata, la ligulata).

Paola Viale

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria

Un pensiero su “La corolla

I commenti sono chiusi.