La giacca stregata


racconto di Dino Buzzati

contenuto (e letto) nella raccolta La boutique del mistero

Trama

È una giacca confezionata da un sarto, poi scomparso, dalla cui tasca uscivano soldi, che però corrispondevano ad altrettante azioni criminali. Il protagonista, in possesso di questa giacca, si arricchisce enormemente, ma poi, roso dal rimorso per tutti i reati che lui non ha commesso personalmente, ma che sono comunque legati a quella giacca (e lui è l’unico ad accorgersene), decide di bruciarla e ritorna più povero di prima.

 

Commento

La giacca potrebbe essere un oggettivazione di un sentimento (rimosso) del borghese contemporaneo, che in qualche modo si rende conto di godere di unagiatezza costruita alle spalle degli altri?