LA RIFORMA PROTESTANTE – la diffusione: conseguenze culturali

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità
LA DIFFUSIONE: CONSEGUENZE CULTURALI
          Diffusione delle idee e reazioni
» contadini e proletario urbano accolgono la predicazione con fervore: interpretano l’esaltazione della
   libertà interiore come invito alla libertà da qualsiasi oppressione e quindi scintilla di ribellione
» borghesi» vedono l’incitamento alla rassegnazione su questa terra, all’obbedienza ai rapporti sociali,
   al rispetto dell’ordine in quanto avrebbe provocato il consenso del proprio operato dal popolo
» principi tedeschi » vedevano nella ribellione di Lutero l’occasione per indebolire il potere del papa e
   dell’imperatore e impadronirsi delle terre del clero in Germania
» intellettuali» approvano la rivendicazione del diritto di tutti di pensare seguendo la propria coscienza
» ecclesiastici» nell’azione di Lutero vedono l’occasione per riformare il cattolicesimo in profondità
» si risveglia un fervore nazionale, il sentimento di un orgoglio germanico
          Ruolo della stampa
» la diffusione delle idee fu agevolata da una largo uso della stampa, mai così nella storia
» opere di Lutero » le 95 tesi, La libertà del cristiano, La cattività babilonese della Chiesa
» si produssero scritti polemici nei confronti della Chiesa e testi teologici » rivoluzione culturale
          La lingua del popolo
» la circolazione delle idee fu possibile grazie all’uso della lingua volgare
» prima volta che fu usata politicamente e per trattare di argomenti su cui aveva l’esclusività il latino
» per la prima volta nella storia un grande pubblico di lettori prese coscienza di idee rivoluzionarie
   attraverso l’uso di tecnologie moderne e lingue locali
          Altre forme di propaganda
» furono usate anche vie di diffusione più dirette e semplici come manifesti e caricature
» Lutero raffigurato come l’“Ercole germanico”, i papi e gli ecclesiastici in atteggiamenti grotteschi
          Contro l’analfabetismo
» per facilitare l’accesso alle Sacre Scritture Lutero affermò la necessità di saper leggere e scrivere
» lotta contro l’analfabetismo » in Sassonia una legge (1580) stabilì che ovunque ci fosse almeno un
                                                      sagrestano disponibile all’insegnamento della scrittura
» nelle campagne si incontrarono difficoltà di ordine economico e di mentalità

» nei centri urbani iniziano a nascere nuove scuole, anche per ragazze (non più discriminazioni in questo)
Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: