La sera d’ inverno


Marsetti Fortunato Classe Seconda H

La sera d’inverno è una poesia di Thomas Stearns Eliot è vissuto  verso la metà del novecento nella prima guerra mondiale. Nella poesia descrive com’era la situazione in quel tempo: le case dei poveri erano senza elettricità. La guerra porta distruzione e disperazione e in quel tempo è stato proprio così. In una sera d’inverno c’è tanta pioggia le foglie per terra il vento che soffia forte ma l’attesa di una vita eterna. La sera d’inverno viene alle sei sulle strade. Stoppini consumati di giorni fumosi,viene una forte pioggia che bagna le persone. Delle foglie secche ai nostri piedi e i giornali che volano per strada,la pioggia cade sulle finestre delle case e sui camini. Nellangolo della strada una carrozza sola e poi si accendono i fanali.

Per il poeta è stato un periodo molto brutto.

Marsetti Fortunato Classe Seconda H

torna all’indice del Giornalino d’Istituto del prof. Natale Todaro e dei suoi alunni della Scuola Media G. Capua di Melicuccà di Reggio Calabria, disponibile anche in formato compresso zip