La Svizzera

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Cenni storici

Anticamente popolato dagli Elvezi (di origine celtica) a occidente e dai Reti (celto il lirici) a oriente, il territorio corrispondente all’attuale Svizzera fu conquistato nel primo secolo a.C. dai romani in seguito alle imprese militari di Giulio Cesare e chiamato Elvetia. Nel IV secolo i franchi occuparono l’Elvetia introducendo la loro cultura e favorendo una capillare diffusione del cristianesimo.In seguito divenne parte del Sacro Romano Impero. In quel periodo il territorio Svizzero era frazionato in numerosi regni governati de duchi, conti, vescovi e abati in piccole città stato. Nel 1499 l’imperatore Massimiliano I fu costretto a riconoscere l’indipendenza della Svizzera. Pur mantenendo una posizione di neutralità durante la guerra dei trent’anni (1618-1648), la Svizzera riuscì a ottenere il riconoscimento internazionale di stato indipendente in base alla Pace di Vestfalia del 1648.

Personaggi importanti

·        Giovanni Calvino: nome italianizzato Jean Cauvin, riformatore religioso francese. Seguace delle tesi di Lutero, visse gran parte della sua vita a Ginevra come capo del movimento riformatore.

·        Jean Jacques Rousseau: filosofo illuminista, fu uno fra gli scrittori più influenti dell’epoca illuminista. Nel suo celebre romanzo “Emilio” Rousseau illustrò una nuova teoria pedagogica che si fondava sulla libera espressione piuttosto che sulla repressione.

·        Johann Heinrich Pestalozzi: pedagogista svizzero la cui attività di riforma del sistema educativo ha notevolmente influito sulla moderna scienza dell’educazione.

·        Jean Piaget: psicologo svizzero noto soprattutto per le sue pionieristiche ricerche sullo sviluppo dell’intelligenza nei bambini, di notevole influenza sulla psicologia infantile e su quella dell’educazione.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: