LE COMPAGNIE DI VENTURA

LE COMPAGNIE DI VENTURA
          Formazioni militari tipiche del medioevo
1.      cavalleria feudale (ruolo fondamentale ai signori e al loro seguito)
2.      esercito comunale (reclutato tra i cittadini e anche il contado)
» non potevano garantire un servizio prolungato nel tempo (i signori non potevano restare troppo a
   lungo lontano dalle loro terre che sarebbero entrate in crisi amministrativa)
» essendo gli eserciti comunali reclutati tra i lavoratori, il comune sarebbe entrato in crisi economica
» i progressi nell’arte militare richiedevano soldati molto specializzatied addestrati costantemente
» problema politico » non conveniente affidare ai cittadini armi, potere di sovvertire l’ordine politico
          Rimedio a questi problemi con la fondazione delle compagnie di ventura
» formazioni di mercenari specializzati agli ordini di un condottiero (così chiamato dalla condotta =
   contratto d’appalto mediante il quale venivano assoldati i guerrieri e i loro comandanti)
» condottieri: piccoli nobili caduti in rovina o appassionati allo spirito d’avventura o al potere
» i condottieri guadagnavano somme enormi » per il pagamento si faceva ricorso anche alla
   concessione di feudi » processo di rifeudalizzazione + ritorna il mito del “cavaliere errante”
» seminavano terrore al loro passaggio: devastazioni, stragi, rapine » flagello per la stabilità
» citati anche da Petrarca come “pestilenza più orrenda della peste stessa”