Mancato acquisto di Giorgio Caproni

Mancato acquisto di Giorgio Caproni

di Giorgio Caproni

Entrai nel mio già  abituale
fornitore, dopo
non so che lunga assenza.
Tutto era mutato.

Quasi                        5
non riconoscevo il locale.
Nessuno al banco.

Diedi
una voce.

Aspettai.                  10
Aspettai a lungo.

Battei,
fuor di pazienza le mani.

Apparve (sulla trentina,
di strano colorito) un
tizio      15
(certo di razza non latina)
da me mai prima visto
né conosciuto.

” Mi chiamo”,
mi fece, “Gesù Cristo
.             20
Da tempo qui è cambiata gestione.

Venni con mio padre.
Sono anni.

Mio padre è morto.

 

Ora,                                        25
come voi stesso vedete,
sono solo nella conduzione
dell’esercizio.

Comunque,
eccomi a voi
.                        30
Chiedete,
e cercherò d’esser pronto
a soddisfarvi.

 

Il conto non vi preoccupi.
E’ un
pezzo                           35
che, specie s’è alto il prezzo,
ormai uso far credito.

Ditemi.

Salderete
come e quando vorrete
“.         40

Crollai il capo.

Aveva pur parlato,
è indubbio, a chiare e oneste note.

Ma allora, perché uscii
a mani vuote
?…                    45