Il mito di Aretusa

MITO DI ARETUSA
Aretusa è una ninfa delle acque che era al seguito della dea Diana (geograficamente è una sorgente che sgorga a Ortigia, in Sicilia).
Un giorno, durante una battuta di caccia insieme a Diana si allontana da sola nel bosco e, accaldata, decide di rinfrescarsi con l’acqua di un fiume che aveva trovato tra la macchia. dopo essersi spogliata delle vesti ed essere entrata in acqua, questa inizia a fremere ed accarezzarla. lei, spaventata, fugge, ma ormai il fiume, chiamato Alfeo, si era innamorato di lei.
Ma lei non lo desidera e, per fuggirlo, sprofonda in mare e riemerge ad Ortigia con le sue acque dolci intatte. Ma Alfeo non rinuncia: anch’egli si getta in mare, riemerge ad Ortigia, mescolando le sue acque dolci con quelle di lei. con questo mito gli antichi si sono spiegati la presenza strana e sorprendente di una fonte di acqua dolce, quale Aretusa, proprio vicino al mare.

Audio Lezioni di Epica in generale e sumera del prof. Gaudio

Ascolta “Epica in generale e sumera ” su Spreaker.

Un pensiero su “Il mito di Aretusa

  • Avatar
    28 Dicembre 2012 in 12:55
    Permalink

    non è proprio così il mito di Aretusa

I commenti sono chiusi.