Non buttate le ricevute!

2001

Lo diceva sempre mio papà: non buttare via niente, tutto può tornare utile al momento opportuno. È il caso della ricevuta della tasse sulla salute relativa all’anno 1993, pagata il settembre dello stesso anno, per un importo di ben 250.000. Oggi il governo ha dichiarato non legittimo quel balzello ed è disposto a rimborsare la cifra pagata, o gran parte di essa. Basta solo allegare la fatidica ricevuta e compilare l’apposito modulo (scaricalo subito cliccando qui). E allora fate come me: perdete un po’ di tempo a rovistare in mansarda, in cantina, negli scatoloni o negli archivi per ritrovare il fatidico foglietto. E se per caso non lo trovate, avrete imparato la lezione: piuttosto morirete sommersi dalle carte, ma non getterete mai più niente.

La mia ricevuta:

Luigi Gaudio