Pedofilia, tolleranza zero – Matteo Cattaneo di CitizenGO

Sharing is caring!

Su internet e non solo, serve maggiore tutela per i nostri figli
con questa iniziativa CitizenGO (http://www.citizengo.org/it/7920-illustri-presidenti-urgono-contromisure-immediate-contro-i-pedofili-e-contro-coloro-che), vuole sensibilizzare le istituzioni italiane (e precisamente i presidenti di Camera e Senato) su un problema che ci pare urgente e troppo spesso sottovalutato, ovvero la crescente tolleranza nei confronti del crimine della pedofilia.

Illustriamo solo due dei numerosi casi che mostrano questa tendenza:

1. Un pediatra milanese, nonostante una precedente condanna a 8 mesi per reati connessi alla pedofilia, era tornato ad esercitare la sua professione. Ora il medico è stato arrestato con le accuse di violenza sessuale, produzione e detenzione di materiale pedopornografico. L’uomo avrebbe anche perseguitato un paziente per 8 anni con insistenti SMS. Il bambino, avendo subito queste molestie dai 4 ai 12 anni, avrebbe manifestato anche tendenze suicide. Tutto ciò è potuto accadere perché, a causa di un vuoto legislativo, il pediatra non era obbligato a presentare il proprio certificato penale.
2. A livello di tutela dei diritti dei minori online, il “Connected Continent”, documento all’attenzione del Consiglio Europeo riguardante il mercato delle telecomunicazioni, è stato recentemente emendato di alcune sue parti a tutela dei minori, con il risultato di lasciare il campo libero alla diffusione di materiale pedopornografico sul web, senza che i fornitori di servizi abbiano obblighi di controllo.
Davanti a reati legati alla pedofilia, non è accettabile né alleggerire le pene, né abbassare la guardia e la vigilanza, né tanto meno avvallare un atteggiamento culturale permissivo e lassista. Con questa petizione (http://www.citizengo.org/it/7920-illustri-presidenti-urgono-contromisure-immediate-contro-i-pedofili-e-contro-coloro-che), chiediamo una maggior attenzione delle istituzioni italiane ed europee al problema della pedofilia e alla tutela dei nostri figli dentro e fuori la retee.
Grazie per la tua partecipazione alle nostre iniziative.
Matteo Cattaneo di CitizenGO

shares