Consigli sul bullismo

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

(DIRE – Notiziario Minori) Roma. – “Non reagire al bullismo con atti di bullismo, ma essere positivi. ‘Don’t be a bulli, be a star'”. Lo dicono a voce alta la superstar Cesaro e la diva Alicia Fox della WWE, insieme a Stephanie McMahon, chief brand officer della società di intrattenimento, parlando agli studenti dell’Istituto comprensivo di Via Carotenuto (Plesso Via Scartazzini) nell’ambito della campagna ‘Be a STAR’.
L’iniziativa è promossa nelle scuole da WWE, per far brillare i giovani come stelle, fecendo emergere e valorizzare le loro caratteristiche personali. “La WWE è un marchio globale che promuove eventi visti in 150 Paesi e tradotti in 35 lingue per far sorridere le persone- spiega McMahon- nella nostra campagna, in collaborazione con l’Istituto di Ortofonologia (IdO) e l’associazione Stop al bullismo, insegniamo che il bullismo non è un problema di pochi ma riguarda tutti, a prescindere dai diversi Paesi e dalle differenti età. Voi non siete soli”.


I CONSIGLI DI ALICIA FOX AGLI STUDENTI – Come dire basta al bullismo ovunque. Alicia Fox parla agli studenti: “I social media sono roba grossa, però ci sono tante altre forme di bullismo, come quello fisico e verbale. Il cyberbullismo- continua- è un grande problema per voi studenti delle medie, anche perché tutti avete profili sui socialmedia. I miei consigli sono: Non condividete foto private o informazioni personali online, sui siti e sui social network; non mettete ‘like’ ai commenti negativi; parlate con gli adulti di cui vi fidate e bloccate i messaggi che arrivano dai cyberbulli, facendo attenzione alle vostre password; siate positivi, utilizzate i social nel positivo; celebrate le differenze che ci distinguono per combattere insieme il bullismo. Infine, se volete avere altre informazioni- conclude la diva WWE- cercate sul sito diregiovani.it/beastar”.

CONSIGLI DI CESARO AGLI STUDENTI – Coloro che assistono agli atti di bullismo sono definiti ‘spettatori’. “Uno studio recente afferma che il 60% di voi vorrebbe aiutare le vittime di bullismo-ricorda Cesaro- allora ecco i miei consigli per farlo: Parlate a un adulto, un insegnante o un amico fidato; siate gentili con chi è vittima di bullismo ed aiutatelo ad uscire da questa situazione di violenza; invitate il bullo a smettere; mettetevi in prima persona e osate per il rispetto dell’altro; aiutate sempre il prossimo quando è in difficoltà”. Cesaro, il wrestler di origine svizzera, parla in italiano ai ragazzi invitandoli a riflettere prima di agire: “Quando usate i social dovete pensare di farlo come se aveste davanti le persone a cui scrivete. Non siate spettatori passivi”. Così, alla vigilia della Giornata internazionale contro l’omofobia, mentre gli studenti presenti ricordano il suicidio del ragazzo romano ‘dai pantaloni rosa’, la superstar tiene a concludere il suo intervento con un proverbio: “Gli amici sono come le stelle, non è sempre possibile vederli ma loro sono lì per te. Sii un amico, sii una stella”. I VINCITORI DEL CONCORSO – WWE e IdO hanno infine premiato i tre vincitori del concorso ‘Una voce contro il bullismo’ della campagna ‘Be a STAR’. Soni tre ragazzi della scuola media di Via Carotenuto: Fabrizio Fiorella, Andrea Caratelli e Davide Cenciarelli. Questi giovani videomaker hanno realizzato il miglior video sul tema del bullismo, dal titolo ‘Le Mani’. “Con le mani possiamo compiere gesti negativi e positivi- spiegano- ma noi abbiamo scelto di usarle per la collaborazione, l’aiuto reciproco, per asciugare le lacrime e consolare”.
 
Corso online in partenza:° “L’adulto consapevole: affrontare i comportamenti devianti. Il Bullismo” Chiedi info a corsionlinesegreteria@yahoo.it
Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: