Renato Zero

 

Descrizione del cantante preferito

Compito di italiano – testo descrittivo di Luca

Penso che esistano pochi cantautori al mondo come Renato Zero, non solo perché è il mio preferito, ma anche e soprattutto perché lo ritengo uno che riesce a dare ancora grandissimi emozioni attraverso le proprie canzoni a tutte le persone di tutte le generazioni. E’ anche vero che sto vivendo l’ultima parte artistica della carriera di Renato Zero, ma grazie a mio padre e a tutta la mia famiglia che segue l’artista romano sin dall’inizio, cerco sempre di più di provare a rivivere i momenti degli Anni ’70 e ’80 che hanno caratterizzato la parte più stravagante e forse anche più emozionante di Renato Zero.
Renato Zero è stato ed è ancora tutt’ora un personaggio su cui ci si accaniscono milioni di persone che lo giudicano senza neanche magari sapere chi fosse. Dicendo questo, mi riferisco a quella parte di gente che per i suoi modi di fare dell’epoca lo ritenevano e lo ritengono ancora oggi un omosessuale, cosa assolutamente non vera. Ma più che altro voglio parlare del Renato Zero cantautore, uno dei pochi ad avere una voce stupenda che può avere solo lui e pochi altri come ad esempio la grande Mina.

Parlando con i miei amici di gusti musicali, è venuto fuori che io sono l’unico, più o meno, a cui piacciano cantanti veri, perché tutti gli altri ragazzi di oggi vedono la musica attraverso Eminem, 50 Cent e così via… Nel senso che a me piace la musica di grandi cantanti italiani e non, anche del passato. Insomma, voglio dire che Renato Zero è un grande cantautore che piace a tutti quelli che lo vogliono capire, perché riesce a trasmettere delle reazioni che con i cantanti odierni non si possono neanche percepire alla lontana.
Concludo la descrizione di questo grande personaggio dicendogli, anche se non mi può ascoltare che la sua musica è assolutamente di tutto un altro pianeta.

Luca