Seconda guerra mondiale

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Il 1° settembre del 1939 la Germania invase la Polonia e cominciò la 2° Guerra mondiale.

Le cause:

I Tedeschi avevano sentimenti di “odio” e “rivincita” nei confronti degli altri Stati europei.Questi sentimenti maturarono nel nazismo di Hitler.
Francia, Inghilterra e Russia non si opposero per attaccare la Germania.
Le aggressioni tedesche furono le cause immediate; Hitler cominciò subito una politica di “rivincita” e si alleò con Mussolini attraverso il “patto d’acciaio”.

Le operazioni di guerra

PRIMA FASE (settembre 1939 – aprile 1941)

Hitler aggredì la Polonia perché non gli aveva voluto concedere l’annessione di Danzica. Con una guerra-lampo la Germania vinse gli Stati europei del nord, conquistò la Francia e si preparò ad attaccare l’Inghilterra.
Italia, Germania e Giappone strinsero una nuova alleanza: Il Patto Tripartito (l’asse Roma-Berlino-Tokyo). La guerra volgeva al termine con la vittoria della Germania ma fu impedito dal’ingresso degli Stati Uniti.

SECONDA FASE (maggio 1941-autunno 1942)

Nell’estate del 1941 gli eserciti dell’Asse avanzarono nel deserto libico e giunsero nel 1942 ad Alessandria d’Egitto. Nello stesso anno i Tedeschi violano il patto con Stalin e con “l’Operazione Barbarossa” attaccano la Russia. Nella stessa estate la Germania assedia la città di Stalingrado.
Intanto il Giappone attacca gli Stati Uniti il 7 dicembre del 1941 a Pearl Harbor, nelle Haway. Gli Stati Uniti cercano di mantenere i rapporti con l’opposizione su un piano diplomatico ma l’occupazione giapponese dell’Indocina Meridionale farà precipitare la situazione.
Il 1° dicembre il Giappone decide di passare all’attacco infatti nel Pacifico, il 7 dicembre del 1941, i Giapponesi si scagliano contro la squadra navale degli USA a Pearl Harbour, nelle Haway.
Il 12 dicembre le potenze dell’Asse decidono di dichiarare guerra agli Stati Uniti.

TERZA FASE ( ottobre 1942 – settembre 1943 )

Mentre gli eserciti dell’asse furono fermati su quasi tutti i fronti: in Africa, in Russia e nel Pacifico, gli Anglo-Americani sbarcano in Sicilia.
In Italia,il 25 luglio 1943 cade il regime fascista. Il re Vittorio Emanuele III fece arrestare Mussolini. Il nuovo governo fu affidato a Pietro Badoglio e l’8 settembre venne stipulato un armistizio e subito Hitler cercò di invadere l’Italia, liberò Mussolini e quest’ultimo creò, nell’Italia occupata dai Tedeschi, la Repubblica sociale italiana con capitale Salò.

QUARTA FASE ( 1944 – 1945 )

Il 6 giugno del 1944, Berlino viene stretta in una morsa mortale dall’Armata Rossa e dagli Alleati. Il 25 agosto1944 la Francia viene liberata e tra il 4 e l’11 febbraio del 1945 Stalin, Churchill e Roosevelt si riunirono per porre le basi di una nuova organizzazione: la ONU ( Organizzazione delle Nazioni Unite).
Il 1 maggio del 1945 Hitler si suicida e la Germania firma la resa. Resta in guerra solo il Giappone.

QUINTA FASE – (La resa del Giappone)

Il 26 luglio gli Alleati inviano un ultimatum al Giappone per una resa incondizionata. Ricevuto il rifiuto il presidente americano, Truman, ordinò di sperimentare una nuova arma: la bomba atomica. Fu sganciata il 6 agosto su Hiroshima e il 9 Agosto su Nagasaki.
Dopo la distruzione di queste due città, Il 15 agosto del 1945, l’imperatore Hirohito si arrese, decidendo di porre fine alla guerra. La resa verrà firmata il 1 settembre 1945. La seconda guerra mondiale era finita.

Paola Viale

Pubblicità
Paola Viale

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: