SPLENDORE E DECLINO DELLA GRECIA


Compendio di storia greca

del prof. Angelo Stumpo

Verso la fine del VI sec. A.c. molti territori della Grecia vennero assorbiti dal potente Impero Persiano guidato da Dario I . I persiani si erano stanziati sulla zona dell Iran, conquistando quasi tutta l Asia Minore ( Mesopotamia, Libia, Egitto, Palestina).

L Impero venne diviso dal Re Dario in delle provincie chiamate satrapie.

Nel 499 ac alla città di Mileto questa situazione di sottomissione ai Persiani di Dario non andava bene e decise di ribellarsi, aiutata anche dalla città di Atene che  mandò l’ a sostegno delle navi da guerra. Dario non grad’ affatto questa ribellione e decise di punire Atene con la guerra.

Molte città greche per paura dei Persiani si sottomisero a Dario, ma Atene radunò un esercito e grazie all aiuto di Sparta e alla guida di Miliziade vinse la Prima Guerra Persiana nella battaglia di Maratona ( la leggenda racconta che l atleta Fidippine fece di corsa 42 km per dare alla città di Atene la notizia della vittoria(da qui l’origine del nome Maratona per indicare la celebre gara di corsa che si svolge ancora oggi!).

Dopo qualche anno Re Dario morì e gli subentrò il figlio Serse. Quest ultimo organizzò un esercitò e sfruttò un lungo ponte di barche per attaccare gli Ateniesi e Spartani. Nonostante la resistenza di Leonida, condottiero spartano, però la battaglia di Termopoli si concluse con la vittoria dei Persiani e Atene venne bruciata. ( Seconda Guerra Persiana ).

Intanto qualche tempo dopo, lo stratego Temistocle organizzò una flotta navale di 200 navi che sconfisse i la flotta Persiana di ben 1200 navi nella battaglia di Salamina.

A partire da questo evento si aprì per la Grecia un epoca gloriosa.

Dall anno 461 a.c. in poi la Grecia era da ricostruire per via della precedente distruzione, e sotto la guida di Pericle la città rifiorisce. Inoltre, Pericle  riesce a  creare un  alleanza navale la Lega di Delo per prevenire altri attacchi persiani, e questa lega insieme a quella militare di Sparte chiamata Lega del Peloponneso, doveva creare due grandi blocchi contro il nemico persiano.

Uno terrestre dominato da Sparta, l’altro via mare dominato da Atene.

Ben prestò iniziò una forte gelosia tra Sparta ed Atene, tanto da scoppiare in una guerra detta Guerra del Peloponneso. Pericle pensava di vincere le ostilità, ma un epidemia di vaiolo fece precipitare la situazione ad Atene e i greci vennero sconfitti, Pericle morì.

Intanto Sparta si alleò con Siracusa e iniziò cos’ il suo predominio sulla Grecia. Ma ciò non durò molti anni, poiché gli spartani non sapevano gestire la situazione politica, quindi inizio il declino.