Studente tredicenne accoltella il professore

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Chioggia. Agguato in classe, Docente in gravi condizioni. È stato colpito alle spalle con un coltello da cucina: la lama estratta da un collega

articolo di Marco Biolcati e Cristina Fortunati, Il Gazzettino 17.2.2009

CHIOGGIA (17 febbraio) – Allievo accoltella il proprio insegnante durante la lezione di musica, conficcandogli un coltello da cucina nella schiena. È accaduto ieri pomeriggio alla scuola media “Silvio Pellico” di Chioggia, dove un ragazzino di 13 anni ha accoltellato in classe il suo professore di musica, Fabio Paggioro, 36 anni, di Adria.
Il fatto è accaduto alle 17.50 mentre l’insegnante parlava tranquillamente con alcuni alunni nel corso della lezione pomeridiana. La ricostruzione dell’accaduto è al momento al vaglio della polizia. Sembra che lo studente, residente a Chioggia, si sia avvicinato al professore e lo abbia fatto voltare con una scusa. In tal modo Paggioro non ha potuto controllare i movimenti del ragazzo e questi, cogliendo tutti di sorpresa, lo avrebbe colpito con un grosso coltello da cucina. Un solo fendente, inferto con violenza tale che la lama è rimasta piantata nella schiena del docente. Subito dopo il ragazzino è corso via. La polizia lo ha comunque rintracciato nel giro di qualche minuto.
Gli altri allievi sono rimasti sotto shock dopo aver visto il professore dimenarsi sulla cattedra nel tentativo di estrarre il coltello dalla schiena. Non riuscendoci, si è trascinato fino al corridoio dove ha incrociato un collega a cui ha chiesto aiuto. Questi, con grande sangue freddo, ha estratto la lama dal corpo e, dopo aver fatto stendere a terra il professore, ha chiamato i soccorsi. Sul posto è arrivata un’ambulanza con il personale del Suem che ha immobilizzato Paggioro trasferendolo all’ospedale.
La ferita alla schiena è risultata molto profonda: il docente è stato ricoverato in Chirurgia. La prognosi al momento è riservata, ma Paggioro fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita.
Sul caso indaga la polizia, che, anche attraverso i racconti del professore e degli altri ragazzini, sta cercando di ricostruire con esattezza la vicenda. Primo nodo da sciogliere è sicuramente la provenienza del coltello. Nella scuola non ce ne sono e potrebbe essere stato portato dal bambino direttamente da casa. Particolare che potrebbe far pensare a una premeditazione.
Il Commissariato di Chioggia, dopo aver raccolto tutti gli elementi utili alle indagini e aver sequestrato il coltello, ha convocato la madre del tredicenne per raccontarle l’accaduto. Questa, una volta appreso che il proprio figlio aveva accoltellato un insegnante, è svenuta davanti agli agenti. Secondo nodo da sciogliere è il motivo del gesto: non sembra infatti ci siano state liti tra l’insegnante e l’allievo, nemmeno nei giorni scorsi. Potrebbe trattarsi anche di una bravata fatta senza rendersi conto delle gravi conseguenze di un simile gesto.
Fabio Paggioro è un musicista molto noto ad Adria, uno degli allievi del conservatorio Buzzolla che più si stanno facendo onore. Diplomato in violino con il massimo dei voti e la lode nel 1994, il giovane affianca ad un’intensa attività concertistica, che lo ha portato in giro per l’Italia, l’insegnamento. Paggioro vive con la fidanzata a Riese Pio X, in provincia di Treviso.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: