Sumeri


Schema della Civiltà dei Sumeri

di Maria Paola Viale

IL TEMPO

4.000 + 2.010 = 6010 (anni fa). Infatti sono passati dai nostri giorni 6.010 anni.
Dal 4000 a.C., cioè dal IV millennio, fino all’invasione di popoli nomadi ( 2350 a.C)

IL LUOGO MESOPOTAMIA ( Oggi è l’attuale Iraq)

à¢â‚¬¢ AMBIENTE NATURALE: pianura in mezzo ai fiumi TIGRI ed EUFRATE- Pochi boschi. Piene violente e non regolari dei fiumi
à¢â‚¬¢ INTERVENTI UMANI SUL TERRITORIO: costruzione di argini, bacini di riserva e canali per regolare ed utilizzare le acque dei due fiumi.

LE ORIGINI

à¢â‚¬¢ Verso l’8.000 a.C. alcuni cacciatori nomadi dei monti Zagros si stanziarono in Mesopotamia imparando la coltivazione. Nel 5.000 a.C. nacquero cos’ i primi villaggi.

LE ATTIVITࠁ

à¢â‚¬¢ LAGRICOLTURA: fu praticata nei campi fuori dalle mura urbane ( frumento, cereali, cipolle, aglio, vite)
à¢â‚¬¢ LALLEVAMENTO: era di bovini, ovini, asini e muli
à¢â‚¬¢ PESCA: si praticava nei due fiumi e lungo le rive del Golfo Persico
à¢â‚¬¢ ARTIGIANATO vi era la lavorazione di argilla, paglia, pietra, lana, canne palustri.
à¢â‚¬¢ COMMERCIO: esisteva il baratto nei mercati cittadini

I CENTRI ABITATI

Le principali CITTà â‚¬’- STATO erano: UR, URUK, LAGASH, MARI circondate da mura di mattoni cotti al sole

DENTRO LE MURA

à¢â‚¬¢ EDIFICI IN PIETRA E FANGO: case con tetto piatto e cortile utilizzato come cucina e ricovero delle greggi.
à¢â‚¬¢ EDIFICI IN MATTONI DI ARGILLA: come il Tempio ( ZIGGURAT) ed il Palazzo reale

FUORI DALLE MURA

Campi coltivati e villaggi contadini
Scavo archeologico della città di Uruk

LA SOCIETࠁ

La proprietà delle terre generò la distinzione tra ricchi e poveri. La società era suddivisa in CLASSI SOCIALI (= categorie di persone), nelle quali gli uomini godevano di diversi diritti e doveri e avevano diverse condizioni di vita. Erano sistemati in un gerarchia a forma di piramide.

Piramide sociale sumerica

à¢â‚¬¢ RE – governava la città-stato;
à¢â‚¬¢ SACERDOTI – si occupavano di religione e consigliavano il re;
à¢â‚¬¢ FUNZIONARI – riscuotevano tasse e tributi;
à¢â‚¬¢ SCRIBI – trascrivevano atti amministrativi;
à¢â‚¬¢ PROPRIETARI TERRIERI – possiedono terre e schiavi;
à¢â‚¬¢ UFFICIALI – comandavano e guidavano l’esercito;
à¢â‚¬¢ MERCANTI ( importavano ed esportavano merci)
à¢â‚¬¢ ARTIGIANI ( producevano manufatti)
à¢â‚¬¢ COMMERCIANTI – barattavano nei mercati cittadini;
à¢â‚¬¢ GUERRIERI – si occupavano della difesa della città;
à¢â‚¬¢ CONTADINI – lavoravano la terra, ma non la possedevano;
à¢â‚¬¢ SCHIAVI – erano prigionieri di guerra o debitori insolventi.

RELIGIONE

RELIGIONE POLITEISTA ( I Sumeri credevano in tanti dèi” )
Le divinità avevano le seguenti caratteristiche:
à¢â‚¬¢ Avevano la fisionomia umana;
à¢â‚¬¢ rappresentavano e governavano le forze della natura;
à¢â‚¬¢ determinavano il destino degli uomini;
à¢â‚¬¢ erano i creatori e stavano in cielo;
à¢â‚¬¢ gradivano offerte;
à¢â‚¬¢ ogni città era protetta da una divinità particolare.

LUOGO DI CULTO: il TEMPIO detto ZIGGURAT.

Data la sua altezza era considerato come una “montagna” verso il cielo per avvicinarsi agli dè’. Vi potevano accedere solo i SACERDOTI. Venne utilizzato anche come magazzino per la raccolta di offerte e tributi.
I SACERDOTI del tempio furono anche i primi ASTRONOMI : scrutavano il cielo per interpretare i segni divini. Inoltre, furono sia MAESTRI che AMMINISTRATORI dello Stato.
Il tempio era chiamato Ziggurat
(o Ziqqurat)

SCOPERTE E INVENZIONI INVENZIONE DELLA SCRITTURA CUNEIFORME

à¢â‚¬¢ CARATTTERI CUNEIFORMI, tracciati con uno stilo su tavolette di argilla
à¢â‚¬¢ PRIME SCUOLE per al formazione di SCRIBI

Tra le invenzioni:

à¢â‚¬¢ ruota e barca a vela

Tra gli strumenti:

la sega, lo scalpello, il martello, il chiodo, la scure, il coltello, la spada, l’armatura, la faretra (= astuccio per contenere frecce e dardi), gli stivali.
L’evoluzione della scrittura dai pittogrammi ai segni cuneiformi

ARTE E CULTURA

à¢â‚¬¢ Mosaici e bassorilievi – Lo Stendardo di Ur;
à¢â‚¬¢ Prime fonti scritte – il mito di Gilgamesh;
à¢â‚¬¢ Musica – nacquero i primi strumenti a corda ( larpa dor del Nabucco di Verdi).
Lo Stendardo di Ur

RAPPORTI CON ALTRI POPOLI

à¢â‚¬¢ RAPPORTI COMMERCIALI per via FLUVIALE con uso di IMBARCAZIONI fatte di canne palustri e fondo ricoperto di BITUME impermeabile e per via terrestre con lunghe carovane di carri trainati da asini
à¢â‚¬¢ IMPORTAZIONE DI MATERIE PRIME dalle zone periferiche della Mesopotamia, dal Libano, dall’Anatolia e dall’Egitto ( legno da costruzione, pietre doro, oro, rame, pietre preziose)
à¢â‚¬¢ ESPORTAZIONE di prodotti agricoli e artigianali ( tessuti, gioielli, vasellame)
Imbarcazione sumerica in un bassorilievo

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria