Tema in classe :

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Descrivi, ripercorrendola, la tua passeggiata del cuore.

 

Ogni estate adoro andare a Paderno d’Adda in bici con i miei amici e, come ogni estate, si parte con la bici splendente, e la si riporta a casa tutta infangata.

Dato che è un percorso di circa venti km., ci avviamo sempre subito dopo pranzo, in modo da non dover essere costretti a “correre” sia all’andata sia al ritorno;  il bello di questa passeggiata sta infatti nel godersi il paesaggio, totalmente differente da quello che ci  si presenta ogni giorno, ovvero edifici, asfalto, cartelli pubblicitari, ecc. ecc.

Dopo aver percorso circa tre km, è come se iniziasse un progressivo mutamento dell’ambiante circostante: man mano che si procede nel percorso, sembra quasi che la natura abbia il sopravvento. Si è così immersi in un bosco, seguito poi da una palude solitaria. Proprio in quel punto mi è capitato di vedere arcobaleni di ogni genere, che si possono ammirare solo nei film.

Ancora più avanti si nota un graduale allargamento del fiume, che assume una particolare forma ad imbuto.

Questo è forse il luogo più magico che io abbia mai visto : il corso d’acqua si trasforma in uno specchio che riflette fedelmente la realtà. Addirittura, girandosi a testa in giù, si riesce a vedere un mondo parallelo.

Questo effetti ottico viene però interrotto più avanti da un’enorme cascata di circa venti metri:  per chi soffre di vertigini, questo è un luogo sconsigliato.

Si capisce di essere quasi arrivati quando si vedono i primi segni di “vita umana”.

Si giunge quindi alla meta prefissata e ci si siede quasi immediatamente su una delle tante panchine situate lungo il piccolo attracco per le barche.

Verrebbe voglia di dormire, ma già si intravedono nel cielo sfumature rosee che preannunciano   il lento ma allo stesso tempo veloce  sopraggiungere del tramonto.

Tornati a casa, una bella doccia rivitalizzante ci permette di rimanere “attivi” nonostante la stanchezza.

Durante il consueto  ritrovo serale si parla ancora della gita appena trascorsa,  che rimane nei nostri pensieri anche dopo alcuni giorni.

Perciò consiglio vivamente a tutti di provare un’avventura simile, perché estranea dal mondo, rilassa , ma soprattutto diverte.

Questa è una soluzione al problema di come eliminare, almeno per un giorno, lo stresso quotidiano.

E’ per tutti questi motivi che posso definire questa vicenda come “la passeggiata del cuore “.

4/02/05

 di atuttascuola©

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Tema in classe :

I commenti sono chiusi

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: