Tema sulla donna


La condizione femminile

tema svolto di Melissa Galloni

Traccia

Rifletti sulla condizione delle donne nel mondo: alla luce dei testi che hai letto e delle tue personali esperienze, illustra alcune situazioni di evidente discriminazione presenti oggi nel mondo nei confronti delle donne.

Svolgimento

Alla luce dei testi che ho letto e delle mie personali esperienze, volevo illustrare alcune situazioni riguardo le discriminazioni presenti oggi nel mondo nei confronti delle donne.

Le donne, al giorno d’oggi, subiscono numerose molestie sessuali, vengono maltrattate dai mariti-padroni

Le discriminazioni sono soprattutto predominanti nel Medio Oriente, dove le donne non hanno diritti e gli uomini possono fare quello che vogliono.

Un esempio che mi è rimasto impresso riguarda una donna (proveniente dai Paesi Orientali),che è stata sfigurata con l’acido dal marito ed ora viene evitata da tutti.

Molti esempi, inoltre, riguardano i padri-padroni che vogliono decidere come una figlia debba vivere.

La figura femminile, inoltre, viene considerata inferiore anche in campo lavorativo; basti pensare alle cariche pubbliche italiane, anzi mondiali! Fino a poco tempo fa, nessuna donna ricopriva cariche pubbliche ma ora, si è dimostrato che la donna è più competente dell’uomo.

Da tempo vi è in atto una lotta per tutelare i diritti delle donne.Si è combattuto fino a quando, nel 1946, la donna ha ottenuto il diritto al voto.

In onore di questa continua lotta, che dura da anni, infatti si organizzano numerosissime serate dove si possono esprimere le proprie opinioni.

Spesso si viene accusate di essere femministe, ma ciò no è assolutamente vero, perché si viene solo discriminate per un cromosoma che ci differenzia dagli uomini ( il famoso xx/xy”).

La donna è una figura molto importante anche per lo stesso uomo in quanto, oltre a lavorare, si occupa anche della casa e accudisce i figli.

Dopo queste riflessioni, posso dunque affermare che non bastano solo i romanzi che ci illustrano la discriminazione femminile, ma ci vorrebbero dei provvedimenti attuati dallo stato per tutelare LE DONNE.