TEMATICHE dell’ ILIADE

ILIADE (racconto abbastanza realistico, pensabile e senza metodi narrativi)
          E’ il poema che narra della battaglia con cui i Greci (o Achei) conquistarono Troia (o Il’io), che geograficamente si trova in Asia Minore, presso lo stretto dei Dardanelli
          Nel 1870 il tedesco Schliemann (primo archeologo della storia) trova scavando i resti di una città di questo periodo distrutta per un incendio, confermando l’esistenza di Troia
          La dimensione con cui vengono narrati i fatti è atemporale(sappiamo solo la durata della guerra, 10 anni; da qui ipotizziamo che la narrazione si svolga in circa due mesi)
          La tematica principale è l’ira dell’eroe acheo Achillenei confronti del suo comandante Agamennone che lo ha privato ingiustamente del suo bottino di guerra, la schiava Briseide
          Agamennone è il comandante dell’esercito acheo, anche se Achille è più forte di lui
          Privò il giovane del suo bottino per placare l’ira del dio Apollo, infuriato con lui per aver disprezzato la richiesta del suo sacerdote troiano Crise, padre di Criseide. La fanciulla era stata catturata durante la guerra ed era diventata schiava di Agamennone.
          Achille, sdegnato, giura di astenersi dai combattimenti finché non avrà riottenuto Briseide e ricevuto le scuse da Agamennone davanti a tutta l’assemblea
          Inoltre chiede alla madre Teti di intercedere presso Zeus per lui favorendo i troiani nella battaglia, di conseguenza Agamennone avrebbe provato rimorso di averlo offeso così
          Patroclo, l’amico più caro di Achille, lo rimprovera per il suo comportamento immaturo poiché capisce che la disfatta degli Achei è vicina, pur essendo più giovane di Achille stesso
          Non essendo riuscito a persuaderlo, gli chiede le sue armi, affinché almeno lui possa farsi onore combattendo per la patria (era meglio morire combattendo per la loro mentalità)
          Achille accetta ma lo ammonisce di non farsi prendere dalla smania di combattere perché tiene alla sua vita e teme che in combattimento possa venire ucciso
          Patroclo va, e combattendo si lascia prendere la mano dalle stragi che compie e dal terrore che riesce ad infondere con indosso le armi di Achille, finché in una scontro con Ettore viene ucciso
          Il dispiacere per l’amico e la sete di vendetta portano Achille a ritornare in battaglia anche se sa che con questa scelta segnerà il suo destino: sa già che morirà combattendo
          Achille uccide Ettore e fa scempio del suo cadavere trascinandolo su un carro attorno alle mura di Troia
          Priamo, figlio di Ettore, si reca da Achille chiedendogli le spoglie del padre e le vengono concesse da un eroe commosso per il gesto
          Achille viene ucciso dalla freccia di Paride (non viene narrato in questo libro)
          Sia Achille che Ettore condividono lo stesso destino: sanno che moriranno
          Dalla tematica principale si sviluppano altre tematiche che però non fanno perdere il filo
          È una vittoria amara perché consapevole della scelta di Achille ed Ettore
          Schieramento degli dei» troiani » Afrodite (Paride la preferì nella contesa della mela d’oro)
                                                           Â» Apollo
                                                           Â» Artemide
                                                           Â» Ares (con loro per puro caso, vuole solo combattere)
                                            Â» achei » Atena (non era stata scelta da Paride)
                                                        Â» Era (non era stata scelta da Paride)
                                                        Â» Ermes
                                                        » Poseidone (aveva costruito le mura di Troia ma i troiani
                                                           non gli avevano dato la ricompensa promessa)
                                                        » Efesto
                                            » Zeus» unico dio “super partes” perché garantisce la giustizia
                                                        » il fato però lo vuole dalla parte dei greci
          Aristie = tematiche secondarie alla principale che descrivono le imprese degli eroi
                  » non sono mai risolutive ma creano un alleggerimento dal racconto di guerra
                  » i duelli tra i singoli personaggi fermano la narrazione facendoli diventare
                     protagonisti di quel momento (rientrano anche il racconto delle assemblee di guerra)