Terze prove Arte C

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

di STORIA DELLARTE

Tipologia C: Quesiti a risposta multipla

1. Il concetto di sublime” indica

a) uno stimolo che non viene percepito o riconosciuto, ma che esercita comunque uninfluenza sulla psiche e sul comportamento;

b) una rappresentazione pittorica caratterizzata dallirregolarità e da un gradevole disordine;

c) un sentimento di orrore fascinoso indotto da fenomeni naturali o etici espressi al loro massimo grado;

d) una visione o apparizione che si manifesta in modo rapido e improvviso.

 

2. Lo scultore Antonio Canova

a) scelse come David la via dellimpegno politico diretto;

b) negoziò la restituzione delle opere darte trafugate dai francesi;

c) compì il proprio apprendistato presso lartista Mengs;

d) sviluppò in una sola opera il soggetto di Amore e Psiche.

 

3. La pittura di Eugène Delacroix appare fortemente innovativa

a) per la libertà espressiva, luso dei colori brillanti e per i soggetti esotici o legati allattualità;

b) per il suo carattere fantastico e per la tendenza a trarre ispirazione da pulsioni inconsce e di origine onirica;

c) perché introduce in Francia la tendenza purista, già affermatasi a Roma con la corrente dei Nazareni;

d) perché ricerca effetti chiaroscurali senza far ricorso ai colori puri.

 

4. Il termine en plein air si riferisce

a) allabitudine dei pittori realisti francesi di esporre le loro opere allaperto per far interagire i colori del quadro con le tonalità dellatmosfera circostante;

b) alla consuetudine della pittura ottocentesca di porre le figure dei dipinti sullo sfondo di paesaggi agresti;

c) alla tendenza dei pittori impressionisti a rappresentare la vita moderna colta nelle vie delle grandi città;

d) allabitudine che si diffonde tra i pittori dellOttocento di una ripresa dal vero, che renda i valori cromatici percepiti dallocchio senza il condizionamento di schemi compositivi preesistenti.

 

5. Il piano di Parigi ideato dal Barone Haussmann aveva tra i suoi obiettivi

a) combattere la speculazione edilizia;

b) favorire il mantenimento nel centro storico delloriginario tessuto compatto di case e strade di epoca medievale;

c) rompere luniformità dellimmagine urbana attraverso la variazione delle facciate e degli elementi di arredo esterno;

d) ostacolare linsorgere di sommosse e rispondere alle esigenze di rappresentatività di una grande capitale tramite la creazione di ampi boulevards.

 

6. Il monte Sainte-Victoire ricorre nellultima produzione di Cézanne come una presenza ossessiva. Nel dipingerlo il pittore si rivela interessato

a) a cogliere le sembianze del paesaggio esclusivamente nella precarietà dellistante;

b) a riprodurre con precisione i dettagli aneddottici;

c) a fermare sulla tela lespressione della struttura immutabile della natura, avulsa da ogni contingenza;

d) a fornire di una identità pienamente riconoscibile ogni elemento della composizione.

 

7. La figura isolata del pittore Henry Rousseau costituisce un riferimento importante nel primo Novecento

a) per aver elaborato una teoria del cubismo che insisteva soprattutto sugli aspetti spirituali del movimento;

b) per aver realizzato una pittura impostata sulla semplicità formale e sulla stilizzazione delle forme;

c) per aver concentrato i propri interessi sulla civiltà delle macchine come fonte di una nuova estetica;

d) per aver contribuito, con i suoi numerosi taccuini di viaggio, a far conoscere paesaggi esotici e misteriosi.

 

8. A Monaco, nel 1911, Vasilij Kandinskij e Franz Marc fondarono lassociazione Der Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro); si prefiggevano lo scopo di

a) introdurre nellavanguardia tematiche visionarie e fortemente deformanti che avrebbero aperto poi la strada alle esperienze surrealiste;

b) riproporre in un nuovo contesto i temi della protesta sociale che erano già stati alla base del primo gruppo di espressionisti tedeschi;

c) superare la rappresentazione delle impressioni ricevute dal mondo esterno, finalizzando la pittura allespressione di esperienze interiori di grande tensione spirituale;

d) mettere in crisi i codici della pittura tradizionale in favore di una ricerca sulla funzione sociale dellarte.

 

9. Con il termine ready-made si definisce

a) un prototipo accuratamente progettato per la produzione in serie;

b) un oggetto comune, scelto e ironicamente elevato a dignità artistica;

c) lo spazio appositamente predisposto per i murales degli anni Trenta;

d) un collage ottenuto con accostamenti arbitrari e casuali, secondo una tipica tecnica dadaista.

 

10. Design è il termine con cui si indica

a) la predilezione degli artisti di fine secolo per gli andamenti lineari sinuosi nellarte e nella decorazione;

b) la progettazione urbanistica nei paesi di lingua anglosassone;

c) la progettazione di oggetti di uso comune, prodotti industrialmente ma dotati di pregi e qualità estetici;

d) un disegno inciso su lastra metallica.

 

11. Il fenomeno del Novecento italiano fra il 1922 e i primi anni Trenta

a) comprende gran parte della pittura e scultura del periodo e si conquista le simpatie del fascismo, che vi vede uno strumento di restaurazione della tradizione nazionale;

b) è limitato allItalia settentrionale, si basa sul tonalismo del colore e rappresenta una opposizione culturale al regime;

c) configura il sorgere in Italia di un movimento astrattista in linea con le analoghe esperienze europee;

d) recupera le tendenze dellarte popolare entrando spesso in contrasto con la politica culturale fascista.

 

12. Lespressionismo astratto è un fenomeno artistico nato negli Stati Uniti nei primi anni Quaranta e sviluppatosi nel decennio successivo con forza dirompente; lo caratterizzano

a) lazione dellartista che interviene sulla materia trasformandola attraverso tagli e bruciature;

b) operazioni artistiche concettuali che avvengono alla presenza del pubblico in spazi espositivi convenzionali;

c) ladozione di nuove tecniche e la concezione del quadro come luogo fisico sul quale far agire limpulso gestuale;

d) ladesione ai valori della società postbellica e la svalutazione dellesperienza individuale.

13. Gli aspetti fondamentali della pittura di Géricault, artista romantico francese, sono

ÿ         la rappresentazione di temi drammatici espressi con vigore e dinamismo

ÿ         la rappresentazione di temi pittoreschi

ÿ         la rappresentazione di temi drammatici espressi in toni sommessi

ÿ         lamore per la natura ed in particolare per il paesaggio parigino lungo il corso della Senna

 

14. Paul Gauguin, grande esponente del postimpressionismo

ÿ         manifesta grande cura nella resa dei dettagli

ÿ         si ispira ai romantici francesi Géricault e Delacroix

ÿ         usa il colore sfumato creando zone cromatiche contrastanti

ÿ         stende il colore con pennellate piatte, creando zone cromatiche contrastanti e prive di profondità

 

15. Che cosa si intende per Scapigliatura” ?

ÿ         un movimento culturale francese di fine Ottocento, legato alle correnti postimpressioniste

ÿ         un gruppo di artisti sciatti e disordinati, soprattutto nel modo di portare i capelli, che proponevano una maniera di dipingere opposta a quella che si insegnava nelle accademie

ÿ         un movimento culturale del nord Italia, soprattutto letterario, ma importante anche nel campo della musica e delle arti figurative

ÿ         un movimento artistico italiano della seconda metà dellOttocento a cui fanno capo G.Fattori e T.Signorini

 

16. Qual è il principale punto di partenza del movimento cubista ?

ÿ         Cezanne e la solidità costruttiva della forma, ricercata attraverso le sue opere

ÿ         Matisse e il gruppo dei Fauves (alcuni esponenti di questa avanguardia si convertiranno successivamente al cubismo)

ÿ         la singolarità e loriginalità dellarte spagnola (la Spagna è il paese dorigine di Pablo Picasso, fondatore del cubismo)

ÿ         la prospettiva rinascimentale: un sistema di regole matematiche che consente di raffigurare un oggetto in modo simile a come appare ai nostri occhi nella visione diretta

 

17. Il termine impressionismo” deriva

ÿ         da impression, prima fase dei processi che avvengono nella camera oscura

ÿ         da una definizione di Emile Zola, apparsa su un celebre giornale parigino, legato al modo dellarte

ÿ         dal celebre quadro di Renoir Impressione. Il levar del sole”

ÿ         da una definizione del critico darte Louis Leroy che pubblicò, in occasione della prima mostra impressionista, un articolo su Le Charivari”, celebre giornale satirico

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: