Terze prove Latino C


di LETTERATURA LATINA

Tipologia C: Quesiti a risposta chiusa

1. Qual è la grande opera di compilazione del I secolo d.C. in cui viene sistematizzato tutto o quasi tutto il sapere scientifico antico, dalla medicina alla geografia, dalla botanica alla mineralogia?

a) Le Naturale quaestiones di Seneca;

b) La Naturalis Historia di Plinio il vecchio;

c) Gli Annales di Tacito.

 

2. Il Satyricon di Petronio, dal punto di vista formale è

a) un poema epico in esametri;

b) una serie di libri nello stesso metro delle Satire oraziane;

c) il primo romanzo totalmente in prosa della latinità;

d) nessuna di queste cose, ma ……………………………

 

3. LAgricola di Tacito è

a) un manuale che spiega i nuovi metodi di coltivazione;

b) un’opera in versi che, sul modello delle Georgiche, esalta il valore del lavoro dei campi;

c) la biografia di un personaggio politico.

 

4. Il teatro di Seneca è contraddistinto da

a) tematiche di stretta attualità politica;

b) tematiche ispirate a una rivisitazione dei più tragici e cruenti miti classici (Fedra, Medea ecc.);

c) scelta di argomenti in apparenza lievi, che consentono però una fine analisi psicologica.

 

5. L’opera storiografica di Svetonio (I-II secolo d.C.)

a) si basa soprattutto su un’analisi psicologica dei personaggi, facendo ampio ricorso a episodi quotidiani, aneddoti ecc.;

b) indaga soprattutto i moventi economici che stanno dietro le azioni degli imperatori;

c) si muove nel solco della tradizione liviana, concentrandosi sulle grandi idee-forza che guidano le azioni e lo sviluppo dell’intero popolo romano.

 

6. Le Metamorfosi di Apuleio ci raccontano

a) la storia, già greca, di un uomo trasformato in asino che riesce alla fine di lunghe peripezie a ridiventare uomo;

b) le molte trasformazioni che la mitologia attribuisce a Giove;

c) i principali esempi di metamorfosi di dei, uomini, eroi di cui è ricchissima la mitologia classica.

 

7. Chi riscrisse in chiave cristiana, imitandone anche il titolo, uno dei più famosi trattati di etica classica, il De officiis ciceroniano?

a) Sant’Agostino;

b) Tertulliano;

c) SantAmbrogio.

 

8. Ammiano Marcellino, autore dei Rerum gestarum libri, era

a) uno storico pagano del IV secolo;

b) un apologista cristiano contemporaneo di Ambrogio;

c) un poeta epico della tarda latinità.