Terze prove di Greco A

Sharing is caring!

Tipologia A: Trattazione sintetica di argomenti

 

1. Indica i tratti distintivi dello stoicismo cosiddetto medio” che fa capo a Panezio di Rodi e i suoi influssi sulla vita culturale romana.

(massimo 10 righe)

 

Esempio di risposta

Il filosofo che ripensò lo stoicismo in una chiave innovativa fu Panezio (II sec. a.C.). Egli attenua certi elementi di grande radicalità dello stoicismo antico: non postula l’assenza assoluta delle passioni, ma, semmai, la necessità di moderarle; non invita allassoluto isolamento del saggio (autarchia), ma ammette una certa partecipazione alla politica; pur richiamandosi all’idea della eguaglianza degli uomini, inoltre, non esclude la diversità dei ruoli all’interno della società.

Si tratta insomma di uno stoicismo moderato” che trovò larga udienza a Roma, in particolare presso il Circolo degli Scipioni, poiché contemperava un ideale di saggezza con la partecipazione dei ceti dirigenti alla vita politica.

 

2. Quale fase della letteratura greca viene contraddistinta con il termine ellenismo”, e quali furono i generi letterari in essa dominanti?

(massimo 10 righe)

 

3. Spiega quale rapporto intrattenga Callimaco con la religione tradizionale nella sua opera gli Inni.

(massimo 8 righe)

 

4. Indica caratteri e contenuti degli Idilli di Teocrito, ed evidenzia eventuali differenze con la poesia bucolica virgiliana.

(massimo 10 righe)

 

5. Spiega il significato della categoria di aitìa, e indica alcune opere letterarie ellenistiche in cui essa vi sembra particolarmente presente.

(massimo 10 righe)

 

6. Spiega che cosa vuol dire, nella commedia di Menandro, l’evoluzione del tipo” in personaggio”.

(massimo 10 righe)

 

7. Delinea aspetti e figure della cultura ebreaico-alessandrina: in particolare Filone di Alessandria e lo storico Giuseppe Flavio.

(massimo 10 righe)

shares