Terze prove di storia con soluzioni

1) Cosa si discusse alla conferenza di Berlino del 1884-1885?

2) Chi fu il primo presidente del Consiglio della Sinistra storica?

3) Cos’è il patto dei Tre imperatori?

4) Che cos’è lentente cordiale?

5) Cosa accadde nella cosiddetta domenica di sangue”?

6) Che cos’è la NEP, e chi fu il suo principale ispiratore?

7) Quota novanta”. Che cos’è?

8) Chi erano i sansepolcristi”?

9) A quale evento è collegato il nome di Bava Beccaris?

10) A quando risale il governo Zanardelli?

Soluzioni

1) In generale l’assetto dell’Africa, in particolare quello del Congo che fu dato in possesso personale al re del Belgio Leopoldo. Presieduta da Bismarck, ad essa presero parte numerose potenze europee (non l’Italia), gli Stati Uniti e la Turchia. Da non confondere con il congresso di Berlino del 1878, sempre presieduto da Bismarck e dedicato alla questione balcanica.

2) Agostino Depretis (dopo la cosiddetta rivoluzione parlamentare” del 1876). Depretis fu otto volte presidente del consiglio (l’ultima nel 1887).

3) Una alleanza difensiva tra Austria, Russia e Germania. Stipulata nel 1873, rimase in vigore fino al 1887. Ebbe soprattutto un carattere volto a scoraggiare il revanchismo francese dopo la guerra franco-prussiana del 1870-1871.

4) Lalleanza franco-inglese del 1904, che insieme alla Duplice alleanza franco-russa del 1894 fu il presupposto della Triplice intesa franco-russo-inglese del settembre 1914 (a guerra già iniziata). Con la Triplice Intesa l’Italia stipulò in segreto il patto di Londra nellaprile 1915.

5) La domenica del 22 gennaio 1905 una manifestazione guidata dal pope Gapon a Pietroburgo per ottenere riforme politiche fu falciata dalle pallottole e dalle spade dell’esercito russo. Fu l’episodio che diede il via alla rivoluzione del 1905.

6) La NEP (Nuova Politica Economica) segnò il ritorno provvisorio alla economia di mercato nella Unione Sovietica, dopo la fase del comunismo di guerra”. Essa durò dal 1921 al 1927, favor’ la proprietà contadina e permise nel 1925 alla economia sovietica di raggiungere il livello di produzione pre-bellico. Principale fautore della NEP fu Bucharin, esponente di primo piano del bolscevismo russo, morto fucilato da Stalin nel 1938

7) Il rapporto di cambio con la sterlina (una sterlina=novanta lire) postosi come obbiettivo dalla politica economica del fascismo. Fu raggiunto nel 1927 con la rivalutazione della lira, che portò alla riduzione di salari e prezzi interni ed al consolidamento del debito pubblico.

8) I cosiddetti fascisti della prima ora”, coloro cioè che presero parte in piazza San Sepolcro a Milano alla fondazione dei Fasci Italiani di combattimento (23 marzo 1919). Erano poco più di un centinaio, fra di loro anche Filippo Tommaso Marinetti.

9) Alla strage di Milano del 1898, quando l’esercito fece fuoco contro una manifestazione di protesta per il carovita. Fu uno degli episodi che condussero alla cosiddetta crisi di fine secolo”.

10) Il primo ed unico governo di Giuseppe Zanardelli (con Giolitti agli esteri) risale agli anni 1901-1903. Fu un governo di svolta democratica, e segnò di fatto l’inizio della età giolittiana”. Al momento della nomina Zanardelli (nato a Brescia nel 1826, morto nel 1903) aveva settantacinque anni.