Traccia per un’analisi di un testo di Tasso

COMPITO DI ITALIANO su Torquato Tasso

Tipologia A

Leggi i seguenti testi tratti dal primo canto della Gerusalemme Liberata, quando passano in rassegna i campioni dell’esercito cristiano, e rispondi alle domande:

Vien poi Tancredi, e non è alcun fra tanti

(tranne Rinaldo) o feritor maggiore,

o più bel di maniere e di sembianti,

o più eccelso o intrepido di cuore.

Salcun’ombra di colpa i suoi gran vanti

rende men chiari, è sol follia d’amore:

nato fra larme amor di breve vista,

che si nutre daffanni, e forza acquista.

[…]

E ben nel volto suo la gente accorta

Legger potria: <<Questi arde, e fuor di spene>>;

cos’ vien sospiroso, e cos’ porta

basse le ciglia e di mestizia piene.

(Gerusalemme Liberata, canto I, ottave 45-49)

 

Ma il fanciullo Rinaldo, e sovra questi

e sovra quanti in mostra eran condutti,

dolcemente feroce alzar vedresti

la regal fronte, e in lui mirar sol tutti.

L’età  precorse e la speranza, e presti

pareano i fior quando nusciro i frutti;

se ‘l miri fulminar ne larme avolto,

Marte lo stimi; Amor, se scopre il volto

(Gerusalemme Liberata, canto I, ottava 58)

DOMANDE:

1)               Scrivi la parafrasi di queste ottave

2)               a – In che senso questi due ritratti possono essere considerati emblematici di due componenti fondamentali, ma contrastanti della Gerusalemme Liberata ?

b – Ci sono elementi autobiografici in questi due ritratti?

c – Individua le figure retoriche presenti nelle due ottave. Perché cos’ tante inversioni?

3)               Inserisci questo brano nell’opera di Tasso o di altri scrittori di poemi cavallereschi.

Audio Lezioni su Torquato Tasso del prof. Gaudio

Ascolta “Torquato Tasso” su Spreaker.