Vecchia maturità

anno 1995

Tema in ITALIANO

Comuni a tutti i tipi di maturità

  1. Il Rapporto Censis sulla situazione del Paese 1994 analizza la odierna condizione dei giovani in un capitolo significativamente intitolato La solitudine del mondo giovanile. Dai dati statistici registrati e dalle relative annotazioni risulta che la grande maggioranza dei giovani vive di buon grado in famiglia, senza però condividerne mondo sentimentale e valori morali. Il 70% afferma infatti che “solo con gli amici può parlare liberamente”.
    Quali, a parere del candidato, le ragioni di questa apparente estraneità spirituale dei giovani alla famiglia? Può essere questa situazione imputabile esclusivamente ad un fenomeno generazionale? O vi sono invece altre ragioni? Quali?

  2. Traendo spunto da un canto del Paradiso che è stato oggetto di lettura e di particolare approfondimento personale il candidato sviluppi i seguenti argomenti:
    1) I presupposti religiosi della poesia dantesca.
    2) L’impegno etico-politico di Dante.
    3) Lo stile del Paradiso tra l’impossibilità di esprimere l’ineffabile e l’esigenza di aderire al linguaggio concreto dell’esperienza umana.

  3. Gli ideali politici che animarono la Resistenza hanno trovato la loro coerente espressione nel dettato della Costituzione, che resta il supremo punto di riferimento del nostro vivere civile.
    Delinei il candidato il quadro delle vicende italiane nel quinquennio 1943-1948, soffermandosi in particolare sulle caratteristiche del movimento della Resistenza e sul valore fondamentale della Carta Costituzionale.

Maturità classica

  • “Lo studio della natura non forma vanagloriosi artefici di chiacchiere, né ostentatori di quella cultura che è tanto ricercata dai più, ma invece uomini seri e indipendenti e orgogliosi delle proprie qualità personali, non dei beni che provengono dalle circostanze esterne” (Epicuro).
    Commenti il candidato il passo citato, con particolare riferimento all’interesse e allo sviluppo del sapere scientifico nell’età ellenistica.
    Dica altres’ se e in quale misura è oggi condiviso di fatto il giudizio del filosofo greco sullo scienziato, visto come ricercatore intento, in orgoglioso isolamento e assoluta autonomia, alla indagine razionale del mondo.

Maturità scientifica

  • Il progresso della medicina e della biologia consente ormai, secondo non pochi scienziati e ricercatori, di intervenire sugli individui prima della nascita, per curare e prevenire malattie e malformazioni o anche, a giudizio di alcuni, per migliorarne i caratteri individuali.
    Di fronte alla possibilità di interventi dall’esterno sul nascituro e al rischio della manipolazione genetica dell’individuo, si sono levate numerose voci critiche, tra le quali si è fatta sentire con particolare vigore quella dell’Unesco ad ammonire, in un documento ufficiale, che bisogna sempre “tener conto dell’ambivalenza del progresso”.
    Esponga il candidato le sue considerazioni sulla questione.

Maturità linguistica

  • “Il rispetto delle identità e delle differenze culturali ed etniche, la lotta contro tutte le forme di sciovinismo e di xenofobia sono comportamenti essenziali dell’azione comunitaria in materia di istruzione”.
    Dal libro verde sulla dimensione europea dell’istruzione 1993.
    Sviluppi il candidato l’argomento con considerazioni personali.

Maturità magistrale

  • In quale modo l’educazione potrà rifondare, nella coscienza dei cittadini e soprattutto in quella dei giovani, la fede nella nobiltà della politica intesa come impegno personale ispirato all’etica del servizio e della responsabilità?

Maturità artistica

  • La piazza è un elemento fondamentale della storia urbanistica italiana.
    Parli il candidato di una piazza italiana che l’ha più affascinato per la qualità dello spazio e degli edifici che la compongono.

Maturità professionale

  • Il candidato parli di un narratore italiano del Novecento nelle cui opere ha trovato espressi con maggior forza il suo bisogno di verità, le sue ansie e i suoi sogni.

  • Le aziende industriali, come anche quelle produttrici di servizi, sono oggi investite in tutti i paesi avanzati da processi fortemente innovativi, al fine di riorganizzare la struttura per un recupero di efficienza e produttività.
    Quali nuovi compiti ne discendono per la formazione tecnico-professionale dei giovani?