Appunti sul testo teatrale

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Sara Maiuri

Le didascalie = sono i suggerimenti dell’autore per il registra . posso riguardare sia l’ambientazione scenica che la recitazione degli attori.

I testi drammatici sono divisi in atti , corrispondenti a unità autonome. In cui l’azione scenica viene divisa: (solitamente x le tragedie in 5 , e per le commedie in 3).

Atti unici = sono dei testi drammatici in un solo atto.

A sua volta gli atti possiamo dividerli in:
SCENE: parti dell’atto in cui agiscono gli stesi attori
BATTUTE: parole dei personaggi che dialogano fra loro.
La parte =significa che il personaggi parla con se stesso, e il resto dei personaggi non sente quello che dice.
Si parla di una conversazione privata( o anche confessione ) che il personaggio fa nel presupposto che gli altri personaggi presenti sulla scena non lo odino, ma il pubblico si.
Monologo = parte di testo drammatico affidato alla voce di un solo personaggio. si trova solo sulla scena a parlare a se stesso oppure con i personaggi che però si mettono in disparte.

LE ORIGINI DEI GENERI TEATRALI

Aristotele ci ha lasciato la poetica: tragedia e commedia. Però soltanto il primo è prevenuto
Tragedia = origini strettamente connesse con la città di Atene , con tre grandi autori Eschilo,
Sofocle e Euripide.
Commedia = nasce in Grecia. Autori importanti sono stati Aristofane e Menandro.
si fonda sull’arte poetica e dai trattatisti italiani del 5oo.
Tragedia e Commedia confluiscono in un genere nuovo:
il dramma: i suoi protagonisti non sono eroi e neanche nobili, ma semplici uomini comuni ( classe borghese), e le vicende non sono sempre comiche, ma soprattutto hanno una conclusione tragica.

Aristotele dedica la maggior parte della sua attenzione sulla fabula:
la divide in due parti:
peripezia = rottura di un equilibrio . tutto ciò da vita a una azione drammatica(riconoscimento o ambizione )
catastrofe = precipitare nella fabula verso un epilogo luttuoso.

nel 500 alcuni teorici ricavano le tre unità dalla Poetica di Aristotele:
UNITA DI TEMPO: la tragedia si sviluppa in un solo giorno
UNITA DI LUOGO: tutta la vicenda deve essere svolta nel medesimo luogo.
UNITA DI AZIONE: la tragedia si deve svolgere su un’unica fabula.

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Appunti sul testo teatrale

I commenti sono chiusi.

shares