Cattivi maestri


di Massimiliano Morescalchi

“La Scuola deve istruire. 

La Scuola deve educare. 

La Scuola deve proteggere. 

La Scuola ha deciso che per farlo deve cominciare a fare pulizia. Deve soppesare e giudicare, e coloro che saranno trovati mancanti… “

Costantemente in bilico tra realtà e immaginazione, raccontato attraverso gli occhi di due narratori, il protagonista e un narratore esterno che si alternano, il libro ci porta all’interno di una scuola primaria uguale a tante altre. Gli eventi straordinari che vi si verificheranno, sono il veicolo che l’autore utilizza per dichiarare il suo amore per il suo lavoro e gridare la sua richiesta di aiuto. Perché la scuola non è morta, come dice disperato il protagonista del libro, ma non sta neanche molto bene.”

Romanzi: cattivi maestri Prospero editore

Un estratto dal primo capitolo

Un pensiero su “Cattivi maestri

I commenti sono chiusi.