Concetto di statistica

La statistica” si occupa dello studio dei fenomeni collettivi. Per fenomeno collettivo si intende qualsiasi fenomeno costituito da un insieme di fenomeni singoli, tutti dello steso tipo. Ognuno di questi singoli fenomeni è chiamato unità statistica”.
La statistica viene impiegata per la raccolta di informazioni necessarie alla comprensione di un dato.

Le fasi principali per il raggiungimento di un obiettivo sono tre: raccolta dei dati; spoglio e trascrizione dei dati; elaborazione dei dati.
– La raccolta dei dati avviene secondo le modalità decise in base al target da raggiungere. I dati possono essere di natura qualitativa oppure di natura quantitativa. Inoltre la raccolta può essere di tipo globale o di tipo campionario.
– Lo spoglio dei dati avviene seguendo alcune sottofasi: enumerazione dei dati; classificazione dei dati; trascrizione dei dati in apposite tabelle.
– Lelaborazione è un processo matematico il cui scopo è quello di esprimere in modo sintetico i risultati dell’indagine. Tale elaborazione matematica può essere di estrema semplicità o piuttosto complessa.

Lente più importante in Italia che si occupa della raccolta dei dati statistici è lIstat (Istituto Centrale di Statistica) istituito nel 1962. compito istituzionale di tale ente è la raccolta, l’elaborazione e la diffusione dei dati sulla popolazione, sulla cultura, sugli spettacoli, sulla giustizia e sul sistema economico in generale. Le attività più note dell’Istat sono il censimento della popolazione, laggiornamento del tasso di inflazione e la statistica sugli incidenti stradali.
Attualmente le statistiche sono diventate uno strumento essenziale per economisti, politici, manager, scienziati, ecc..

Per meglio facilitare la lettura dei risultati statistici vengono utilizzate varie rappresentazioni grafiche:

– coordinate cartesiane
– istogramma
– cartogramma
– ideogramma
– diagramma di composizione
– a nastro

Nicola Schiavone

Un pensiero su “Concetto di statistica

I commenti sono chiusi.