Condividere i file


in un rete locale (LAN) scolastica

Una possibilità  insita in una rete lan scolastica che predispone ad un lavoro di gruppo è quella della condivisione dei file. Possiamo vedere due esempi chiarificatori.

Nel primo esempio si decide di fare un ipertesto. Se non ci fosse la possibilità  di condividere i file tutti lavorerebbero da soli, svolgendo ciascuno il compitino” indipendentemente dall’altro, e alla fine tutto verrebbe assemblato da un’unica persona. Utilizzando invece una rete locale (o internet) sarebbe possibile creare una cartella condivisa in cui inserire tutti i lavori man mano che vengono realizzati, con lo scopo di rivederli, correggerli, unirli fra loro, ecc La realizzazione dellipertesto avverrebbe cos’ in modo più dinamico. Tutti potrebbero vedere lo stato dei lavori anche degli altri gruppi. Tutti, nel momento in cui leggono un errore o qualcosa da integrare, lo potrebbero fare immediatamente. 

 

È sufficiente avere un server, creare ( o farsi creare dallamministratore) una cartella in cui inserire i file, entrare sempre in rete con utente (id) e password a server acceso, e questo permette di creare cartelle in cui il lavoro può essere posseduto in comune con altri.

Un altro esempio potrebbe essere quello dellarchivio docenti. Si potrebbe creare una cartella condivisa, con password a conoscenza solo dei docenti, in cui inserire testi di compiti in classe, programmi, relazioni, documenti di fine o inizio anno, ecc). Nel momento in cui un nuovo docente fosse aggregato alla scuola, si troverebbe già  a disposizione una serie di documenti a disposizione, e questo sarebbe un modo molto cortese e gradito di accogliere un altro docente.

 

Alla fine di tutto questo percorso mi sorge una ulteriore domanda: perché non fare l’ultimo passo e pubblicare questo materiale in rete? Di cosa abbiamo paura? Siamo cos’ gelosi del nostro lavoro? Non siamo invece convinti che da una condivisione potranno venirne solo vantaggi per il nostro lavoro? Io posso dirvi solo la mia esperienza: da quando ho pubblicato sul web i miei lavori sono aumentati i contatti, gli stimoli, gli strumenti per rendere ancora più affascinante questo lavoro