DANTE – Rime

Sharing is caring!

RIME » raccolta della produzione poetica non presentata nella Vita nova e nel Convivio
          Organizzazione » manca di un’organizzazione sistematica
                                 » non è un vero libro organico e unitario
          Sperimentazione » nel tempo si mantengono costanti tematico-stilistiche che relazionano le opere
                                   » ricerca continua e inesausta di forme, soluzioni ed esperienze da attraversare
                                   » continua riflessione tecnica del’autore anche su di sé riflette la sua inquietudine
                                   » alternanza tra una linea dolce e una aspra in tutta la scrittura poetica di Dante
                                   » dolce» chiarezza del significato delle parole scelte, soavità del suono
                                                » vocaboli trisillabici, no consonanti doppie, no z e x, l e r doppie solo
                                                  dopo una consonante muta (es: salute, letizia, donare, virtute…)
                                   » aspra» parole di uso raro e dal significato meno immediato, suono duro
          Liriche giovanili » ricalcano modi espressivi del poeta Guido d’Arezzo
                                  » rime equivoche (chi ama: chiama; parla; par là) + ricercati giochi di parole
                                  » adesione allo Stil novo palesata dalle poesie centrate sull’amicizia con Guido
                                     Cavalcanti, il suo primo e migliore amico nella tarda adolescenza
                                  » amore e amicizia sono i temi centrali delle sue composizioni, tra cui i temi
                                     della concordia e di un’aristocratica raffinatezza dei sentimenti e della scrittura
                                  » II parte Vita nova: superamento dello Stilnovismo cavalcantiano
                                  » appagamento nella poesia (porta alla salvezza), felicità non dipende + dall’esterno
                                  » canzoni dottrinali: nobiltà d’animo è argomento centrale, contrapposta a quella di
                                     sangue (principio già sostenuto da Guinizelli, il suo maestro di Stil novo)
          Tenzone » tre sonetti di tenzone poetica rivolti a Forese Donati
                     » sperimentazione della poesia comico-realistica (caratterizzano anche le Malebolgie)
                     » esagerazione dei toni sfiorano l’insulto e la diffamazione
          Petrose » indirizzate alla donna temuta da Dante per il suo potere di attrazione insuperabile per lui
                   » la identifica in Medusa(Inferno, canto IX) come una donna che con lo sguardo pietrifica,
                      rene incapaci di vivere e di crescere, ti chiude alla realtà e al resto del mondo
                   » sperimentazione stilistica e linguistica con ricerca di un linguaggio difficile
                   » rispecchia la situazione difficile » congruenza tra tema e stile usato per descriverlo
                   » ricercata asprezza dei suoni, trasformazione parola-rima a parola-immagine
          Commedia » è il principale dell’autore perché attira a sé tutta la sua esperienza riassumendola
                         » in questa esperienza si può identificare tutta l’umanità
                         » scritta per “Condurre l’uomo allo stato di felicità”, raggiungibile attraverso il dolore
shares