Descrivi un supermercato

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

 

Compito di Italiano di Marco Zoia – classe IC – 22 febbraio 2001

Traccia

Descrivi un mercato o un supermercato, cercando di far entrare il lettore nel mondo di odori, colori e rumori tipico del posto.

Svolgimento

L’IPER di Magenta

Sulla statale che costeggia Magenta, la prima cosa che conquista l’attenzione  dei passanti(soprattutto nelle feste natalizie) è l’ IPER. Questo è un edificio a forma di parallelepipedo di enormi dimensioni, circondato da un parcheggio altrettanto grande, interrotto qua e là da distributori di carrelli. Il colore predominante  è il bianco anche se, con il passare degli anni si è trasformato in un grigio piuttosto sporco. Non è stato costruito con i soliti mattoni, bensì con un materiale metallico. L’entrata è costituita da due porte scorrevoli alle quali sono appesi cartelloni pubblicitari e manifesti vari che lo rendono accogliente .

Appena si entra,dalla quiete di un luogo di periferia, si passa a un grande caos, provocato dagli schiamazzi di centinaia e centinaia di persone che,in quel momento, stanno acquistando prodotti di tutti i generi. In effetti, in questo supermercato si trova proprio tutto: da prodotti per l’igiene personale a diversi generi d’ alimentari, da prodotti elettronici a giocattoli. Subito dopo l’entrata,si trova una fila di casse che percorre tutto l’edificio in orizzontale. Attaccati alla parete adiacente all’entrata si trovano una pizzeria, un bar e un calzolaio che sono stati assorbiti dall’ organizzazione per garantire qualsiasi tipo di servizio. La parte restante del punto vendita è percorsa da lunghi scaffali  (circa trenta ) ai quali è appoggiata tutta la merce in vendita. Questi sono disposti secondo un preciso criterio di distribuzione dei prodotti. La parete opposta alla facciata principale è occupata in parte da una macelleria.

Nel centro è situata una specie di panetteria molto caratteristica, infatti il materiale con cui è stata costruita è un legno ricco di venature sfumate. Gli odori che si possono percepire sono molti e dipendono in quale punto ti trovi : all’ingresso si è avvolti dal profumo di una pizza appena sfornata; proseguendo si possono sentire odori e profumi di frutta, verdura, carne, pesce ecc.

Questo grande mercato, come tutte le cose, presenta sia pregi, sia difetti: è accogliente e sicuro, ma è, secondo me, troppo confusionario. Infatti, nei momenti più caotici, non si riesce nemmeno a muoversi con il carrello. Ultimamente, però, è stato modificato lo spazio a disposizione è ciò a reso più agevoli gli spostamenti all’interno delle corsie.

Io penso all’ IPER come una cosa positiva  ma mi rendo conto che questi  giganti del commercio soppianteranno, con il passare del tempo, i vecchi e caratteristici negozi di paese.

ZOIA Marco

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: