DIVINA COMMEDIA – PARADISO – Canto V

CANTO V
Dal cielo della Luna al cielo di Mercurio
Incontri » alla fine, anime attive per desiderio di gloria
Riassunto e tematiche » il canto è un inno alla libertà
    Beatrice spiega che è stato abbagliato dal suo fulgore perché sta avanzando nella conoscenza e quindi aumenta la sua capacità di vedere le cose per quello che sono
    Risponde alla domanda: è possibile compensare un voto non adempiuto?
» il maggior dono che Dio fa all’uomo è la libertà della sua volontà
» con il voto l’uomo sacrifica liberamente la sua libertà » non c’è nessun altro bene che può compensarla
    Libertà = è poter volere il bene, è un’esperienza di piena soddisfazione
               = il più grande dono che Dio ha fattoalle creature intelligenti (uomini e angeli) per sua bontà
            = è il dono che fa l’uomo più simile a Dio
            = è il dono a cui Dio tiene di più » la cosa che l’uomo ha di più valevole è il libero arbitrio
            » è un dono che centra con la ragione perché a chi ha dato ragione ha dato anche libertà
    Voto = patto tra Dio e uomo in cui la “vittima” è la libertà dell’uomo che si offre a Dio
» l’uomo si sottomette ad un legame con Dio
» due cose occorrono al voto: la materia (= ciò che si sacrifica) e la convenenza(= il patto con Dio)
» la convenenza non si può cancellare, mentre la materia può essere mutata con una concessione dalla
   Chiesa, a patto che si sostituisca con qualcosa di maggior valore
» ci sono però materie che non sono mutabili
    Come saette salgono nel cielo di Mercurio » la letizia e la luce crescono
» più di mille anime lucenti si avvicinano al poeta come pesci in una peschiera limpida
» Dante è incoraggiato dalle anime a parlare, esse bruciano dal desiderio di rispondere alle sue domande
» Dante chiede ad uno spirito chi è e perché si trova in quel cielo

» lo spirito si fa ancora più luminoso per la maggior letizia dovuta al poter soddisfare la domanda