Eleonora d’Aquitania

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Regine Pernoud

Relazione di narrativa di Edoardo Sandon

classe III C – a.s. 2002/2003

Eleonora D’Aquitania, regina di Francia e poi d’Inghilterra era la primogenita di Guglielmo X, duca di Aquitania e di Guascogna. Sposò Luigi VII, re di Francia, e l’accompagnò alla seconda crociata, ma le nozze non furono felici, anche per il temperamento ardente e impulsivo della regina stessa. Nel 1152 il re fece annullare il matrimonio sotto pretesto di parentela; tre settimane più tardi Eleonora andò sposa a Enrico Plantageneto, duca di Normandia e conte d’Angiò, che divenne re d’Inghilterra nel 1154, col nome di Enrico II, riunendo ai suoi domini inglesi i vasti territori del sud-ovest della Francia, dote di Eleonora, che Luigi VII aveva dovuto restituirle. In disaccordo anche con il secondo marito, sostenne i figli in rivolta contro il padre (1173). Questi la fece imprigionare e la tenne segregata per più di quindici anni. Riconquistata la libertà alla morte di Enrico II, difese i diritti del figlio Riccardo Cuor di Leone contro il fratello minore Giovanni Senza Terra e, durante la prigionia del primo, galvanizzò gli Inglesi nella resistenza opposta a Filippo Augusto. Alla morte di Riccardo (1199), sostenne la candidatura di Giovanni al trono d’Inghilterra. I vasti domini francesi che ella recò in dote ai sovrani inglesi furono la causa delle lunghe guerre poi scatenatesi fra le due nazioni. L’influenza di Eleonora, donna di elevata cultura, non fu solamente politica: diffuse la poesia dei trovatori in Francia e in Inghilterra. Fu sepolta nel monastero di Fontevrault, dove si era ritirata.

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Eleonora d’Aquitania

I commenti sono chiusi

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: