Emilia Romagna

CENNI STORICI

 

La regione fu abitata circa 4000 anni fa : gli archeologi infatti hanno scoperto nella zona del piacentino, del parmense e del modenese i resti di antichi villaggi di capanne dove vivevano popolazioni di terramaricoli.

Successivamente la Pianura Padana venne occupata prima dagli Etruschi, il cui centro pare fosse proprio Felsina (l’odierna Bologna), poi dai Galli. In seguito la regione fu conquistata dai Romani e il console Emilio Lepido fece costruire la via Emilia, che collegava tra loro i centri urbani più importanti dell’epoca. Alla caduta dell’Impero Romano fu divisa tra i Longobardi e i Bizantini e Ravenna divenne la splendida capitale dell’Occidente. Verso il 1100 si affermarono prima i Comuni, poi le potenti Signorie come quelle degli Estensi a Ferrara, dei Malatesta a Rimini, dei Da Polenta a Ravenna in continua lotta tra loro. Nel 1560 la regione era divisa tra il ducato degli Estensi, quello dei Farnese e lo Stato Pontificio. In prima linea nella lotta per l’indipendenza e l’unità, nel 1860 la regione venne annessa al Regno d’Italia.