Emilia Romagna

CAPOLUOGHI DI PROVINCIA

Bologna : Sorge all’estremità meridionale della pianura Padana, ai piedi delle prime alture dell Appennino. E una delle più grandi delle città italiane. E sede Arcivescovile e di una rinomata Università. In passato, con il nome di Felsina fu centro Etrusco poi con il nome di Bononia fu importante città Romana.Fu una delle prime città ad erigersi a Comune. Durante il periodo comunale (XI – XIV secolo) si sviluppò la famosa Università che richiama studenti da ogni parte d’Europa. Il nodo ferroviario di Bologna è uno dei più importanti in Italia. Centro industriale e commerciale . E fiorente l’industria alimentare, meccanica, poligrafica, farmaceutica e delle calzature. E una delle città più monumentali e pittoresche, caratterizzata dalle lunghe vie a portici, dalle torri medioevali, da superbi palazzi dei secoli XIV – XVII e dal caldo colore di suoi edifici. Fu sede di scuole di pittura, scultura ed architettura. Sono di grande interesse artistico le Chiese di S.Petronio, S.Domenico, S.Francesco, la fontana del Nettuno, le torri pendenti, la Pinacoteca Nazionale ed il Museo Civico Archeologico.

Ferrara : Sede Arcivescovile, nobile città d’arte tra le maggiori d’Italia. E situata nella pianura emiliana in una fertile zona agricola, la quale alimenta insieme ad alcune industrie, la sua vita economica. Fu governata dagli Estensi durante il Rinascimento. In questo periodo fiorirono importanti monumenti.

Forl’ : Uno dei principali centri sito lungo la via Emilia al centro di una florida zona agricola. Di origine romana, ebbe una storia vivace nel medioevo come libero Comune e nel Rinascimento sotto la signoria degli Ordelaffi. Importante è la fiera di Forl’ che si svolge a settembre per la presenza della mostra delle attività avicole.

Cesena : è una vivace cittadina sulla destra del fiume Savio; di origine etrusca, fu municipio romano col nome di Caesena o Caesenna e Signoria dei Malatesta. Ora è un grande centro industriale e agricolo.

Modena : Sede Arcivescovile. Sede dell’Accademia Militare. E sita in pianura tra i fiumi Secchia e Panaro, lungo la via Emilia. Vanta ricche collezioni d’arte eredità del suo passato di capitale del ducato degli Estensi(1598-1859). Attivo centro agricolo e industriale. Famosa la produzione di ceramiche e piastrelle. Note le specialità gastronomiche della zona come zampone e tortellini.

Parma : era la capitale del ducato dei Farnese e oggi è centro dell industria agro-alimentare emiliana. La città conserva numerosi edifici di interesse artistico, tra cui il Duomo romanico, il Palazzo Ducale e il Palazzo del Governatore.

Piacenza : situata sulla riva destra del Po, è un centro agricolo e industriale. Grazie alla sua posizione vicino alla Lombardia e al Piemonte è un importante nodo stradale ferroviario. Vanta l interessante Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Farnese e il Palazzo del Comune di stile lombardo-gotico che è tra i più belli d’Italia.

Reggio Emilia : posta tra i fiumi Enza e Secchia è al centro di un territorio che vanta rilevanti attività industriali e agricole; la città è vivace anche sul piano culturale. E d’origine Romana, fu libero Comune nel Medioevo. E ricca di monumenti di un glorioso passato e di opere d’arte di ogni secolo.

Ravenna : oggi è centro industriale,di mercati agricoli e uno dei maggiori scali petroliferi italiani, conserva preziose testimonianze di quando era capitale dell Impero Romano d Occidente.A quest’epoca, infatti, risalgono i magnifici mosaici conosciuti in tutto il mondo, che ornano le basiliche di San Vitale, SantApollinare in Classe e del Mausoleo di Galla Placidia. Ravenna conserva anche la tomba di Dante Alighieri, il massimo poeta italiano,che qui morì.

Rimini : capoluogo di provincia istituito nel 1992, è una ricca città d arte, ricordiamo l’arco romano d Augusto eretto in onore di Cesare Ottaviano e situato nel punto dincontro delle due importanti strade romane (la via Flaminia e la via Emilia), e il Tempio Malatestiano. Ora è la più importante stazione balneare della costa adriatica e un notevole centro industriale.