ESTATE

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

ITALIANO

L’ESTATE NELLA LETTERATURA ITALIANA DELL’800-900

  • In Pianto antico di Giosuè Carducci giugno ristora di luce e di calore il verde melograno a cui tendeva la sua mano il piccolo Dante, il figlio di Carducci morto a soli tre anni. Ancora di più l’immagine solare della seconda strofa risalta in contrapposizione con la terra fredda e negra della quarta e ultima strofa

  • Tutta la raccolta Alcyone di Gabriele D’Annunzio descrive l’esperienza di un’estate maremmana, l’illusione di immersione panica nella natura, destinata a non realizzarsi per la fine dell’estate. Si potrebbe leggere la poesia Meriggio in cui sembra toccare l’apice questa particolare concezione dell’estate

  • L’estate è la stagione topica della poesia montaliana. Al riguardo si può leggere la poesia Falsetto o la più famosa Meriggiare pallido e assorto. In particolar modo è la canicola (cioè l’afa opprimente della parte più calda del giorno) che simboleggia per Montale l’aridità tipica della condizione umana.

 http://www.atuttascuola.it/wp-content/uploads/2019/01/la_tesina-9.jpg (8864 byte)

Compra il mio libro “La tesina” edito da Bignami con 100 TESINE, a soli 8 EURO. Chiedilo nelle librerie o compralo  on-line . Avrai molti suggerimenti utili ed uno strumento sempre a portata di mano, anche quando non sei connesso ad internet.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: