Giulio Andreotti: ecco perché mancherà l’ironia dalla politica