Governo

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Appunti di diritto

di Mariasole Barbaglia

Governo articoli 92-100 costituzione
Principale protagonista della vita politica del Paese
Ha ampie funzioni (ordine pubblico, tributi e tasse, difesa, politica estera ) – esercita il potere esecutivo
Parlamento: elabora le leggi; Governo dà esecuzione
Alcune volte: potere legislativo: è il Governo che emana decreti legislativi e decreti legge.

Composizione del Governo art. 92
Organo complesso: più organi con competenze autonome:
Presidente del Consiglio dei Ministri + Ministri -> Consiglio dei Ministri
Inoltre, altri membri del Governo: vicepresidente del consiglio, Ministri senza portafoglio, sottosegretari, comitati interministeriali e consiglio di gabinetto

Organo di parte: volontà della maggioranza (Partiti vincitori delle elezioni) che esprimono fiducia dal Parlamento (sia Camera dei Deputati, sia Senato della Repubblica)
Parlamento: definisce lindirizzo politico ed esercita il controllo politico sulloperato del governo: la fiducia – sostegno della maggioranza, alla formazione del governo e durante tutto il periodo di carica del governo.

• Presidente del Consiglio dei Ministri art.95
Dirige e coordina lattività di governo –> unità di indirizzo politico amministrativo (obiettivi e risorse)
Sceglie i ministri e propone la nomina al capo dello stato (Predidente della repubblica)
Non ha preminenza sui singoli ministri: non può sostituirsi ai ministri, scavalcandoli.
Rappresenta il governo nei confronti degli altri organi costituzionali: espone il programma alle camere, presenta le dimissioni. Regola il ritmo di lavoro del governo.
Requisiti: cittadino italiano e godimento diritti civili e politici
Presiede il consiglio di gabinetto, la presidenza del consiglio (ufficio che assiste il presidente, con il segretariato generale) comitati interministeriali
Può avere vicepresidenti che lo assistono
Ha sede a Palazzo Chigi

• Ministri
Nominati dal capo dello stato su indicazione del presidente del consiglio
Ruolo: compongono il consiglio dei ministri e dirigono un ministero (settore della amministrazione statale : es. difesa, affari esteri, giustizia )
Di solito scelti tra i parlamentari
Funzioni: presentano disegni di legge; controfirmano gli atti da loro proposti; partecipano alle riunioni e d allattività del governo nel consiglio dei ministri
Responsabili davanti al parlamento per le decisioni del governo e del loro ministero
Numero di ministri superiore al numero di ministeri: spesso ministri senza portafogli (esperti di materie specifiche, senza responsabilità di un ministero : pari opportunità, affari regionali, rapporti con il parlamento)
I sottosegretari di stato collaborano con i singoli ministri; alcune volte sono viceministri.

• Consiglio dei Ministri
Organo collegiale composto da: tutti i ministri, presidente del consiglio, vicepresidente del consiglio e sottosegretario alla presidenza del consiglio (senza voto):
funzioni: elabora il programma di governo; approva decreti legge, legislativi e regolamenti (normativo)
approva disegni di legge da presentare alle camere
decisioni di politica interna ed estera.

• Consiglio di gabinetto
Comitato ristretto del governo che assiste il Presidente del consiglio nella direzione generali del governo (può anche non essere istituito) – partecipano alcuni ministri di dicasteri importanti e di tutti i partiti che sostengono il governo

Formazione del Governo

Pochi riferimenti nella costituzione: capo dello stato nomina il presidente del consiglio e su proposta di dello stesso i ministri: nulla sul come lo fa.
Consuetudini e accordi tra soggetti.
Prima del 1993: elezioni con il metodo proporzionale; numerosi partiti; contrattazioni tra i partiti; il programma veniva dopo.
Presidente del consiglio era un mediatore tra i partiti.
Ruolo importante del presidente della repubblica

Fasi:

1. consultazioni delle forze politiche (sentire le varie proposte);
2. conferimento dellincarico – presidente incaricato cercava il consenso dei partiti ed un elenco di ministri; presentava la lista al capo dello stato e si presentava alle camere per ottenere la fiducia – continue mediazioni ed instabilità politica. Durata dei governi : un anno !
Dopo il 1993
Sistema elettorale maggioritario prevede due (o più) poli alternativi : centrosinistra e centrodestra.
Il leader della coalizione vincente è di fatto lincaricato per formare il governo.
Assetto bipolare che dovrebbe mantenersi anche dopo il ritorno al proporzionale nel 2005.
1. Procedimento di formazione del governo: tabella – Capo dello stato incarica il leader (presidente Del cons. Incaricato), presenta ministri, capo dello stato li nomina, giuramento, presentazione alle camere ed ottenimento della fiducia (mozione di fiducia) – governo ha pieni poteri.
Maggiore stabilità: il programma è elaborato prima delle elezioni da tutte le forze parlamentari della coalizione di governo e la fiducia è scontata.

Dimissioni del Governo

Lincarico del governo non è a termine. Cessa solo quando presenta le dimissioni e queste sono accettate.

Dimissioni sono atto dovuto in caso di: elezioni nuove camere, morte o impedimento del presidente del consiglio. Alla elezione del nuovo capo dello stato, per correttezza il governo si dimette, ma le dimissioni sono respinte.
In realtà, il governo si dimette a seguito del venir meno della fiducia da parte del parlamento: crisi di governo. Non può governare se le camere si oppongono alle sue decisioni e proposte.
• Crisi parlamentari: mozione di sfiducia votata da una delle camere, con indicazione del perché non si ritiene di appoggiare il governo
• Crisi extraparlamentare: il governo si dimette di sa iniziativa perché prende atto che viene meno la maggioranza parlamentare senza attendere la mozione di sfiducia.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: