GUIDA ALL’ESAME ECDL

per la patente europea del computer EXCEL

Inserimento Ed Eliminazione Di Righe E Colonne

 

Il numero di righe e colonne in un foglio di lavoro è fisso, ma è possibile inserire ed eliminare righe e colonne. Queste operazioni non modificano il numero complessivo di righe e colonne. Quando si inserisce una nuova riga, le altre vengono Spostate verso il basso per lasciare spazio a essa. L’ultima riga viene rimossa dal foglio di lavoro. L’inserimento di una nuova colonna fa scorrere le colonne alla destra e l’ultima viene rimossa, se vuota.

 

Per inserire o eliminare una o più righe selezionarle facendo clic sui numeri di riga nel foglio di lavoro e:

·          Selezionare il comando Inserisci */* Righe o Modifica */* Elimina.

·          Fare clic con il pulsante destro del mouse e scegliere Inserisci o Elimina nel menu abbreviato che compare.

 

La procedura per l’inserimento o l’eliminazione di una o più colonne è la stessa (con la sola differenza che si utilizza il comando Inserisci */* Colonna).

 

Modifica Della Larghezza Delle Colonne

 

La larghezza delle colonne è misurata in termini del numero di caratteri che possono essere contenuti all’interno della cella. Sono disponibili vari metodi per modificare la larghezza di una colonna o di più colonne. Prima di cambiare la larghezza, si possono selezionare più colonne in modo che la larghezza sia la stessa per tutte le colonne selezionate. Per selezionare più colonne premere Ctrl mentre si selezionano le singole colonne.

·          Trascinare il bordo destro della colonna con il mouse fino a che la colonna assume la larghezza desiderata.

·          Scegliere il comando Formato */* Colonna */* Larghezza e immettere un valore nella finestra di dialogo Larghezza colonne.

·          Scegliere il comando Formato */* Colonna */* Adatta. Questo regola automaticamente la larghezza della colonna selezionata in modo da adattarla alla voce più larga contenuta nella colonna.                                                                                                      

·          Fare doppio clic sul bordo destro della colonna per impostare automaticamente la larghezza della colonna secondo la voce più lunga contenuta nella colonna.

Modifica Dell’altezza Delle Righe

 

L’altezza delle righe è misurata in punti (una unità di misura standard adottata per la stampa). Excel regola automaticamente l’altezza delle righe in modo da adattarla al tipo di carattere più alto contenuto nella riga. È comunque possibile impostare l’altezza delle righe manualmente, utilizzando varie tecniche. In modo analogo alle colonne si possono selezionare più righe.

 

·          Trascinare il bordo inferiore della riga con il mouse fino a che la riga assume l’altezza desiderata.

 

·          Scegliere il comando Formato */* Riga */* Altezza e immettere un valore (in punti) nella finestra di dialogo Altezza riga.

 

·          Fare doppio clic sul bordo inferiore di una riga per impostare automaticamente l’altezza di riga in funzione della voce più alta contenuta nella riga. Per fare questo si può utilizzare anche il comando Formato */* Riga */* Adatta.

                                                                                                                                                              

Celle E Intervalli

 

Una cella è un singolo elemento indirizzabile, all’interno di un foglio di lavoro, che può contenere un valore, un testo o una formula. Una cella è identificata da un indirizzo che è rappresentato dalla lettera di colonna e dal numero di riga della cella. Ad esempio, la cella D12 è la cella nella quarta colonna e nella dodicesima riga. Un gruppo di celle è detto intervallo. L’indirizzo di un intervallo viene indicato specificando l’indirizzo della cella superiore sinistra dell’intervallo e l’indirizzo della cella inferiore destra, separati da due punti, ad esempio D12:D27.

 

Selezione Di Intervalli

 

Per eseguire un’operazione con un intervallo di celle all’interno di un foglio di lavoro, si deve prima selezionare l’intervallo di celle. Quando si seleziona un intervallo, le celle che lo compongono vengono visualizzate in inversione video. La cella attiva fa eccezione: rimane del colore normale.

 

La selezione di un intervallo può essere fatta in vari modi:

 

·          Fare clic con il mouse e trascinare fino a evidenziare tutto l’intervallo. Se il trascinamento raggiunge la fine dello schermo, il foglio di lavoro viene fatto scorrere.

 

·          Premere il tasto Maiusc mentre si utilizzano i tasti direzionali per selezionare un intervallo.

 

·          Premere F8 e spostare il puntatore di cella con i tasti direzionali in modo da evidenziare l’intervallo. Premere di nuovo F8 per riportare i tasti direzionali alla normale funzione di movimento.

 

Selezione Di Righe E Colonne Complete

 

È possibile selezionare righe e colonne complete nello stesso modo in cui si selezionano gli intervalli. Sono disponibili vari metodi:

·          Fare clic sul bordo della riga o colonna per selezionare una singola riga o colonna.

 

·          Per selezionare più righe o colonne adiacenti, fare clic sul bordo di una riga o colonna e trascinare l’evidenziazione su altre righe o colonne.

 

·          Per selezionare più righe o colonne non adiacenti, premere Ctrl mentre si fa clic sulle righe o colonne da selezionare.

 

·          Premere Ctrl+Barra spaziatrice per selezionare una colonna. La colonna della cella attiva (o le colonne delle celle selezionate) viene evidenziata.

 

·          Premere Maiusc+Barra spaziatrice per selezionare una riga. La riga della cella attiva (o le righe delle celle selezionate) viene evidenziata.

·          Fare clic sul pulsante Seleziona tutto (o premere Ctrl+Maiusc+Barra spaziatrice) per selezionare tutte le celle.

Selezione Di Intervalli Non Contigui

 

Nelle maggior parte dei casi, gli intervalli che si selezionano sono contigui, cioè rappresentano un singolo rettangolo di celle. Excel consente di lavorare anche con intervalli non contigui. Un intervallo non contiguo è costituito da due o più intervalli (o singole celle), non necessariamente vicini uno all’altro. Questo è noto anche come selezione multipla. È possibile selezionare un intervallo non contiguo in vari modi:

 

·          Tenere premuto Ctrl mentre si fa clic con il mouse e si trascina in modo da evidenziare le singole celle o i singoli intervalli.

 

·          Con la tastiera, selezionare un intervallo nel modo precedentemente descritto (oppure utilizzando F8 o il tasto Maiusc). Quindi premere Maiusc+F8 per selezionare un altro intervallo senza cancellare le precedenti selezioni di intervallo.

 

Commenti Di Cella

 

La caratteristica di commenti di cella di Excel, consente di collegare un commento a una cella. Questa caratteristica è utile quando si ha la necessità di documentare un particolare valore.

 

Per aggiungere un commento a una cella, selezionare la cella e scegliere il comando Inserisci */* Commento (o premere Maiusc+F2). Excel inserisce un commento che punta alla cella attiva. Inizialmente, il commento consiste solamente nel nome dell’utente. Immettere il testo del commento di cella e fare clic in una posizione qualsiasi all’interno dei foglio di lavoro per nascondere il commento.

Le celle che hanno un commento collegato visualizzano un piccolo triangolo rosso nell’angolo superiore destro. Quando si sposta il puntatore del mouse in una cella che contieneun commento, questo diventa visibile.

 

Copia E Spostamento Di Un Intervallo

 

L’operazione di copia dei contenuto di una cella è molto comune. È possibile eseguire una delle seguenti operazioni:

 

·          Copiare Una cella in un’altra cella.

 

·          Copiare una cella in un intervallo di celle. La cella sorgente viene copiata in ciascuna cella dell’intervallo di destinazione.

 

·          Copiare un intervallo in un altro intervallo. Entrambi gli intervalli devono avere la stessa dimensione.

 

L’operazione di copia di una cella copia il contenuto della cella, ogni formattazione applicata alla cella originale e il commento della cella (se presente). Quando si copia una cella che contiene una formula, i riferimenti di cella nelle formule copiate vengono modificati automaticamente in modo da essere relativi alla nuova destinazione.

 

L’operazione di copia consiste di due fasi (anche se sono disponibili metodi abbreviati, come si vedrà nel seguito del capitolo):

 

·          Selezionare la cella o l’intervallo da copiare (l’intervallo sorgente) e copiare negli Appunti di Windows. L’operazione può essere eseguita utilizzando il pulsante Copia della barra degli strumenti Standard, il comando Modifica */* Copia del menu, il comando Copia del menu abbreviato che compare facendo clic con il pulsante destro del mouse o la combinazione di tasti rapidi Ctrl+C.

 

·          Spostare il puntatore di cella in corrispondenza dell’intervallo che dovrà contenere la copia (l’intervallo di destinazione) e incollare il contenuto degli Appunti. L’operazione può essere eseguita utilizzando il pulsante Incolla della barra degli strumenti Standard, il comando Modifica */* Incolla del menu, il comando Incolla del menu abbreviato o la combinazione di tasti rapidi Ctrl+V.

 

L’operazione di copia di una cella o intervallo non modifica la cella o intervallo originali. Se si vuole spostare la cella o intervallo in un’altra posizione, si eseguono le stesse operazioni utilizzando il pulsante Taglia, il comando Taglia o la combinazione di tasti Ctrl+X per inserire la selezione negli Appunti e rimuoverla dalla posizione originale. Quando si incolla un’informazione, Excel sovrascrive, senza alcun messaggio di segnalazione, tutte le celle di destinazione. Se ci si accorge di aver sovrascritto celle importanti, eseguire il comando Modifica */* Annulla (o premere Ctrl+Z).

 

Excel consente di copiare una cella o un intervallo anche con una operazione di trascinamento. Selezionare la cella o l’intervallo che si vuole copiare e spostare il puntatore del mouse su uno dei suoi quatto bordi. Quando il puntatore del mouse si trasforma in una freccia, premere Ctrl e trascinare la selezione nella nuova posizione, mantenendo premuto il tasto Ctrl. La selezione originale rimane al suo posto ed Excel effettua una nuova copia quando si rilascia il pulsante del mouse.

 

Copia In Celle Adiacenti

 

Spesso accade di dover fare una copia di una cella in una cella o intervallo adiacenti. Excel fornisce alcune opzioni addizionali nel menu Modifica per effettuare la copia in celle adiacenti. Per utilizzare questi comandi, selezionare la cella che si vuole copiare e trascinare il cursore sulle celle nelle quali si vuole incollare la copia. Quindi, attivare il menu Modifica, scegliere Effetti di riempimento e fare clic sulla direzione nella quale si vuole effettuare il riempimento.

 

Un altro metodo per copiare in celle adiacenti è quello di trascinare la maniglia di riempimento della selezione. Excel copia la selezione originale nelle celle che vengono evidenziate durante il trascinamento.

 

DENOMINAZIONE DI CELLE E INTERVALLI

La gestione di celle e indirizzi di cella può risultare a volte confusa (e questo diventa ancor più evidente quando si ha a che fare con le formule). Fortunatamente, Excel consente di assegnare nomi descrittivi a celle e intervalli. Lavorare con questi nomi (anziché con indirizzi di cella o di intervallo) presenta vari vantaggi:

 

·          Un nome di intervallo significativo (come Totale Entrate) è molto più facile da ricordare di un indirizzo di cella (come AC21).

 

·          Immettere un nome è più facile che immettere un indirizzo di cella o di intervallo. È possibile spostarsi più rapidamente in aree diverse del foglio di lavoro utilizzando la Casella Nome, posta all’estremità sinistra della barra della formula (fare clic sulla freccia per ottenere una lista dei nomi definiti), oppure scegliendo il comando Modifica Vai a (o F5) e specificando il nome dell’intervallo.

 

·          Quando si seleziona una cella o un intervallo denominati, il nome compare nella Casella Nome.

 

·          La creazione di formule è più semplice. È possibile incollare un nome di cella o di intervallo in una formula utilizzando il comando Inserisci */* Nome */* Incolla oppure selezionando un nome nella Casella Nome.

 

·          I nomi rendono le formule più comprensibili e facili da utilizzare.

 

·          Le macro sono più facili da creare e mantenere quando si utilizzano nomi di intervalli anziché indirizzi di cella.

 

 

Nomi Validi

 

Excel presenta una discreta flessibilità nell’assegnazione di nomi, ma ha comunque alcune regole alle quali ci si deve attenere:

 

·          I nomi non possono contenere spazi. È possibile utilizzare un segno di sottolineatura o un punto per simulare uno spazio (come Totale_Annuale o Totale.Annuale).

 

·          È possibile utilizzare una combinazione qualsiasi di lettere e numeri ma il nome deve iniziare con una lettera. Un nome non può iniziare con un numero (come 3° trimestre) o essere simile a un riferimento di cella (come Q3).

 

·          I simboli, con la sola esclusione del segno di sottolineatura non sono consentiti.

 

·          I nomi sono limitati a 255 caratteri. In ogni caso, il ricorso a un nome di questa lunghezza non è mai una buona soluzione.

 

La Finestra Di Dialogo Definisci Nome

 

Per creare un nome di intervallo, selezionare la cella o l’intervallo al quale si vuole assegnare un nome, quindi scegliere il comando Inserisci */* Nome */* Definisci (o premere Ctrl+F3). Excel visualizza la finestra di dialogo Definisci nome.

 

Digitare un nome nella casella di immissione Nomi nella cartella di lavoro. L’indirizzo della cella o intervallo attivo compare nella casella Riferito a. Verificare che l’indirizzo indicato sia corretto, quindi fare clic su OK per aggiungere il nome al foglio di lavoro e chiudere la finestra di dialogo. Oppure, fare clic sul pulsante Aggiungi per continuare ad aggiungere nomi al foglio di lavoro. In questo caso, si deve specificare l’intervallo nella casella Riferito a digitando un indirizzo (ricordarsi di iniziare con un segno =) oppure evidenziandolo nel foglio di lavoro. Tutti i nomi compaiono nell’elenco.

 

La finestra di dialogo Definisci nome consente anche di eliminare un nome (selezionandolo nella lista e facendo clic su Elimina) e modificare la cella o l’intervallo al quale un nome fa riferimento (facendo clic sul nome e cambiando l’indirizzo nella casella di immissione Riferito a). Excel non fornisce un metodo semplice per modificare un nome dopo averlo creato. Se si crea un nome e successivamente lo si vuole cambiare, si deve creare il nuovo nome e quindi cancellare il nome precedente.

 

La Casella Nome

 

Un metodo più rapido per creare un nome consiste nel fare ricorso alla Casella Nome. Selezionare la cella o intervallo alla quale assegnare il nome, quindi fare clic nella Casella Nome e immettere il nome stesso. Premere Invio per creare il nome.

 

 

 

 

Creazione Di Una Tabella Di Nomi

 

Excel consente di creare un elenco di tutti i nomi della cartella di lavoro che può essere utile per la registrazione di errori o come metodo di documentazione dei proprio lavoro. Per creare una tabella di nomi, spostare innanzi tutto il puntatore di cella su un’area vuota del foglio di lavoro (la tabella viene creata nella posizione della cella attiva). Utilizzare il comando Inserisci */* Nome */* Incolla (o premere F3). Excel visualizza la finestra di dialogo Incolla nomi. Questa finestra di dialogo presenta un elenco di tutti i nomi definiti. Per incollare una lista di nomi fare clic sul pulsante Incolla elenco.

continua