HERA DI SAMOS – scultura greca

ERA DI SAMOS
stile attico
    Realizzata nella metà del VI secolo a.C.
    Altezza: 195 cm; viene trovata nel tempio di Era
    Vesti delle korai offrono occasione agli artisti di esprimere l’osservazione del reale con il gusto dei valori ornamentali
    Forma cilindrica enfatizzata dalle pieghe verticali
   » costruita dal modello delle colonne dei templi
   » posa su una base circolare come le colonne
    Stile attico
   » unione dell’eleganza dell’eolico + stabilità del dorico
   » eleganza data dalla linea calligrafa, sottile, sinuosa che
      ripercorre tutto il corpo della fanciulla definendolo
    È una statua acefala (= a cui è caduta la testa)
   » enfatizza ancora di più la somiglianza con una colonna
    Costruzione simmetrica della statua
   » la veste è tagliata a metà = asse di simmetria
    Mantello obliquo rompe lo schema simmetrico
   » le linee del mantello sono in contrapposizione con la veste
   » tentativo di distaccamento dalla perfezione figurativa
   » movimento del braccio al petto anima la figura
   » volumi delle vesti eliminano l’idea di immobilità
   » il peplo si adagia sul corpo creando linee diagonali che
      costituiscono le curve della figura e che danno volume
   » veste sottolinea i caratteri femminili e conferisce movimento
    Tutta la figura suggerisce un’aria di profonda solennità
   » la parte bassa della figura conferisce solennità, la parte alta
      rompe invece la rigidità della compostezza