I nuovi concorsi nazionali per l’a.s. 2008-2009

I nuovi concorsi nazionali per l’anno scolastico 2008/2009

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta le iniziative didattiche per l’anno scolastico 2008/2009, tra cui i nuovi concorsi.

Tutte le proposte del FAI Scuola si caratterizzano come veri e propri progetti di educazione ambientale e alla cittadinanza che vogliono condurre i ragazzi alla scoperta del territorio in cui vivono e a una profonda interiorizzazione dei suoi valori naturalistici, artistici e storici.

L’esperienza di questi anni ha dimostrato che partecipare ai progetti del settore Scuola è sempre molto gratificante per i ragazzi e la scuola: per gli studenti, perché hanno la possibilità di vivere da attivi protagonisti un significativo percorso di apprendimento e di crescita personale e sociale; per la scuola in quanto portatrice nel territorio di un progetto pedagogico e culturale.

 

CONCORSI

Concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

Mi prendo a cuore

in collaborazione con Intesa Sanpaolo

 

Il FAI lancia un concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado sullesplorazione, la ricerca e la presentazione dei beni del territorio scolastico. La tesi su cui poggia il concorso è che in ogni parte d’Italia ci sono piccoli e grandi beni da scoprire e far conoscere, con modalità di comunicazione originali e divertenti, che comportano creatività, serietà e impegno da parte degli alunni.

Il concorso, intitolato Mi prendo a cuore, è sostenuto da Intesa Sanpaolo ed è l’ideale sviluppo della IV edizione del Censimento I Luoghi del cuore, lanciata dal FAI e da Intesa Sanpaolo a giugno 2008.

Alle classi si richiede di scegliere e studiare un luogo amato vicino alla scuola e di ipotizzare gli interventi utili per riportarlo alla sua vera bellezza; in altre parole, gli studenti dovranno prendersi a cuore il luogo scelto, progettando le cure necessarie per guarirlo”.

Una volta completata la ricerca, la classe pertanto dovrà ideare e presentare un Manuale di cura” del luogo, descrivendo le trasformazioni necessarie per migliorarne le condizioni. Il progetto, su supporto cartaceo o digitale, dovrà rappresentare i cambiamenti ipotizzati (eliminazione di un elemento di disturbo, cambiamento di un particolare, aggiunta di un abbellimento ecc.) e sarà accompagnato dalla descrizione del luogo e dalle immagini del prima e dopo la cura“.

Tra i progetti in concorso, verranno selezionati da una giuria nazionale i migliori per le due categorie di partecipanti, scuola primaria e scuola secondaria di I grado. Le immagini e i disegni dello stato di partenza e di quello di arrivo saranno pubblicati nella photogallery alla sezione Concorso Mi prendo a cuore” su www.faiscuola.it per essere votate dal pubblico.

Gli elaborati vincitori saranno premiati con materiali di lavoro per la classe e speciali omaggi per i docenti.

A tutte le classi iscritte verrà inviato un manuale – guida, ricco di attività, approfondimenti e schede di lavoro, e un poster che illustra in modo chiaro e accattivante il percorso operativo.

 

Concorso per la scuola secondaria di II grado

SOS Paesaggio

In collaborazione con Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM

Con il concorso SOS Paesaggio gli studenti sono chiamati a rispondere all’appello lanciato dalla Presidente Giulia Maria Mozzoni Crespi all’ultimo convegno nazionale del FAI: Il paesaggio è il bene collettivo più prezioso che noi italiani possediamo, nonché la principale fonte di turismo e uno dei motori economici del Paese. Il paesaggio è simbolo della nostra stessa storia e difenderlo è compito di ognuno di noi!“.

Il progetto verte pertanto sul tema del paesaggio, cioè dellarmonica integrazione tra uomo e natura, e prevede, accanto all’osservazione e allo studio, la progettualità attraverso lutilizzo di canali di comunicazione e strumenti multimediali.

Alle classi viene richiesto di osservare il paesaggio che li circonda per individuare uno scenario su cui intervenire, verificandone armonie e disarmonie e studiandolo nei suoi diversi aspetti.

Il concorso richiede poi di fotografare tale scenario e di ipotizzare interventi migliorativi sulle immagini stesse.

Nel caso di deturpazioni, gli studenti potranno ripristinare virtualmente” l’armonia nel paesaggio (es. eliminando una ciminiera, cambiando il colore di una facciata, modificando uninsegna).

Allo stesso modo potranno valorizzare ulteriormente gli elementi di bellezza presenti in quello scenario (es. inserendo unilluminazione adeguata, ipotizzando una piantumazione floreale, predisponendo un pannello descrittivo ).

Per far questo, ai ragazzi viene messo a disposizione un software specifico che consente di modificare alcuni elementi di un’immagine digitale.

Per garantire realismo e attuabilità ai progetti di intervento sul paesaggio, agli studenti è anche chiesto di descrivere e motivare le modifiche progettate, evidenziando i passi da compiere e i possibili partner da coinvolgere (enti locali, istituzioni, associazioni sul territorio ecc.).

Gli studenti sono invitati quindi a ideare e realizzare un piano di comunicazione sul territorio (interviste ai cittadini e alle istituzioni del luogo studiato) per sondare l’interesse e la disponibilità a condividere e appoggiare i loro progetti.

Un questionario distribuito tra gli studenti all’inizio del lavoro aiuterà l’insegnante, il FAI e IULM a valutare la consapevolezza iniziale degli studenti sul tema del paesaggio, mentre un questionario finale servirà a valutare i risultati raggiunti dagli studenti.

La partecipazione al concorso sarà sia di classe sia di piccolo gruppo (2 studenti) che individuale.

Gli studenti potranno far valere la partecipazione al concorso SOS Paesaggio” per l’acquisizione di crediti scolastici; a tal fine il FAI e IULM invieranno a ciascun concorrente un attestato di partecipazione.

Gli elaborati vincitori saranno premiati con materiali di lavoro per la classe e speciali omaggi per i docenti.

Per facilitare il compito, alle classi verrà inviato un manuale di istruzioni con elementi di riflessione sul tema del paesaggio e indicazioni operative e un software interattivo.

Per maggiori informazioni e per conoscere le altre proposte (Visite scolastiche ai Beni FAI –  Adesione Scuola): www.faiscuola.it

Settore Scuola Educazione:

Sara Clerici – Concorsi nazionali – tel. 02.467615279, e-mail scuola@fondoambiente.it