I vasi dell’antica Grecia

 

I vasi dell'antica Grecia

scheda per scuola primaria

di Maria Paola Viale

L’arte della ceramica e della pittura raggiunse un alo livello con la produzione del vasellame e , ad Atene, ne furono trovati 50.000

Veniva usata largilla bianca, detta caolino, e, dopo la lavorazione veniva posta su un tornio per modellare le varie tipologie di vaso.

                                                                                                                                                                                              Da midisegni”

I vasi servivano per :

*              trasportare – anfora, kalpis, hydria, pelike;

*              contenere –  pathos, cratere, oinochoe, psykter;

*              bere – Kantharos, Kyathos, lylix, rhyton, skyphos, pysix;

*              riti funebri – lebes, lautrophoros.

Potevano essere colorati in due modi:

A)   Figure nere con sfondo rosso /arancione;

B)    Figure rosse/ arancioni con sfondo nero.

Venivano rappresentate scene mitologiche.

Decora lanfora con la scena mitologica di Ulisse che acceca Polifemo” colorando le figure nere e lo sfondo rosso /arancione.

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria