Il Decreto Brunetta e il ciclo della performance

Il Decreto n. 150 del 2009 prende avvio dalla Legge Delega (n. 15 del 2009).

In questo decreto, si dice esplicitamente che la contrattazione integrativa di istituto dovrà adeguarsi al criterio della performance organizzativa e individuale, e della valorizzazione dei risultati.

Nellart. 4 si dice che il ciclo della performance consta delle seguenti fasi:

1.   la scuola definisce e assegna gli obiettivi che si intendono raggiungere, indicando i risultati attesi, con una scala di indicatori.

2.   collegare le risorse agli obiettivi. Se un obiettivo è recuperare gli alunni in difficoltà le risorse saranno finalizzate

3.   monitorare in corsi di esercizio quanto sta accadendo e attivare i necessari correttivi se le andassero come non devono andare

4.   misurare e valutare la performance dell’organizzazione e dei singoli individui

5.   valorizzare i risultati, premiando quelli che hanno raggiunto i risultati e non premiando quelli che non hanno raggiunto i risultati, cosa comunque non facilmente realizzabile

6.   rendicontare i risultati agli organi di indirizzo politico e amministrativo (es. al Consiglio di istituto) agli utenti, e ai destinatari del servizio

Ricordiamo infine che il Piano della performance va stipulato entro il 31 gennaio, e la relazione della performance entro giugno.