Il gladiatore

 

 

Massimo Decimo Meridio (Russel Crowe), comandante dell’esercito romano, vince le ultime resistenze dei barbari in Germania. L’imperatore Marco Aurelio (Richard Harris) gli offre la reggenza dell’impero, con l’obiettivo di restaurare la Repubblica a Roma. Appresa la decisione dell’imperatore, suo figlio Commodo (Joaquin Phoenix ) lo assassina, e vistosi negare la lealta’ di Massimo, condanna a morte lui e la sua famiglia. Massimo, dopo essersi liberato, tenta invano di salvare sua moglie e suo figlio. Giunge troppo tardi. Stremato e ferito, viene catturato da mercanti di schiavi, portato in Africa e venduto a Proximo, che fa di lui un gladiatore. Nel frattempo Commodo, proclamato imperatore, instaura nuovamente i giochi nel Colosseo. Massimo arriva a Roma per combattere nell’arena, segretamente intenzionato ad uccidere Commodo per vendicare la morte della sua famiglia. Lucilla, sorella di Commodo, convince Massimo a tentare un colpo di stato, per realizzare il progetto di Marco Aurelio e restituire Roma al potere del Senato. Commodo, scoperta la trama, affronta Massimo dopo averlo ferito a morte, a tradimento, ma viene comunque sconfitto nel duello nell’arena del Colosseo. Dopo aver esortato Roma a restaurare la Repubblica rendendo il potere al Senato, Massimo, per le ferite riportate nel duello, muore anche lui, onorato da tutti come eroe e soldato di Roma.